DLA Piper con Asolo Hospital Service contro Coopservice in Cassazione

LinkedIn

DLA Piper con Asolo Hospital Service contro Coopservice in Cassazione.

DLA Piper, che ha agito con un collegio difensivo composto dal partner Giorgia Romitelli, coadiuvata da Roberta Moffa, e da Chiara Cacciavillani dello studio legale associato Cacciavillani, nell’interesse della società di progetto Asolo Hospital Service, concessionaria del contratto di costruzione e gestione degli ospedali di Castelfranco Veneto e Montebelluna in Veneto, ha visto accogliere il proprio ricorso, ottenendo la cassazione della precedente sentenza del Consiglio di Stato, Sez. III, n. 5294/2017.

La Suprema Corte di Cassazione, Sezioni Unite, con la sentenza pubblicata in data 11.03.2020, n. 7005, ha ribaltato la decisione del Consiglio di Stato e dichiarato la giurisdizione del giudice ordinario, dando atto della natura privatistica delle controversie che riguardano l’affidamento dei servizi oggetto della concessione da parte del concessionario a soggetti diversi dai soci che compongo la sua compagine sociale.

Tale sentenza fa per la prima volta chiarezza su alcuni temi cruciali per il settore delle concessioni e del PPP, e per il suo futuro sviluppo anche nella prospettiva degli investitori internazionali, confermando che la concessionaria nell’affidare i servizi sul mercato non è vincolata alle procedure di gara previste dal Codice dei contratti pubblici, ma è libera nella scelta dei relativi gestori, e che ciò non comporta alcuna sostituzione del concessionario che rimane sempre lo stesso soggetto, nel pieno rispetto del Codice dei contratti pubblici e della convenzione.

Share.

Comments are closed.