Gli studi nella creazione della piattaforma UTP realizzata dal Gruppo Prelios e AMCO

Amco e il Gruppo Prelios hanno sottoscritto con Banca Monte dei Paschi di Siena, MPS Capital Services per le Imprese, UBI Banca e Banco BPM un accordo per la creazione di una piattaforma multi-originator per gestire crediti UTP (Unlikely to Pay) relativi al settore immobiliare.

Il progetto Cuvée è così strutturato: il Gruppo Prelios, assistito da Chiomenti, e AMCO, assistita da RCCD, gestiranno in partnership un portafoglio di crediti UTP small/medium derivati da finanziamenti da 3 milioni a 30 milioni di euro a imprese del settore immobiliare in fase di ristrutturazione o difficoltà finanziaria conferiti dalle banche e da AMCO stessa. Al progetto verrà data esecuzione mediante un’operazione di cartolarizzazione dei crediti conferiti dalle banche e da AMCO e l’intervento di un Fondo comune di investimento mobiliare chiuso gestito da Prelios SGR. Le quote del fondo saranno detenute dalle banche e da AMCO.

Chiomenti ha prestato assistenza al Gruppo Prelios mettendo a disposizione del cliente un team
multidisciplinare, che ha visto coinvolti tre diversi dipartimenti così da rispondere a tutte le necessità legate all’operazione. Il team è stato guidato dal partner Gregorio Consoli, che ha altresì guidato le attività relative agli aspetti di Finanza, insieme al managing counsel Benedetto La Russa, al counsel Cosimo Paszkowski e agli associates Alessandra Biotti e Piervincenzo Lapenna. Gli aspetti relativi alla regolamentazione delle attività finanziare per il Fondo hanno visto coinvolti il partner Vincenzo Troiano, il senior associate Giovanni Giuliani e l’associate Flavia Pagnanelli. Gli aspetti fiscali relativi all’operazione sono stati seguiti dal partner Giuseppe Andrea Giannantonio con l’of counsel Giovanni Carpenzano e il counsel Gabriele Paladini.

RCCD ha prestato assistenza in generale nella definizione della struttura complessiva dell’operazione per i profili sia di finanza strutturata, sia regolamentari e di banking, e ha quindi assistito in particolare AMCO S.p.A. nei vari ruoli dalla stessa assunti nell’operazione, con un team composto dai soci Alberto Del Din, Elio Indelicato e Morena Bontorin, dai counsel Sofia De Cristofaro e Fabio Zambito e dagli associate Deborah De Rosa, Giuseppe Fabbiani, Francesco Miranda, Enrico Stefani e Cinzia Terletti.

Iscriviti alla newsletter