diritto del lavoro

Nasce Zambelli & Partners

Angelo Zambelli, ex equity partner e responsabile del labour di Grimaldi Studio Legale, ha annunciato la nascita di Zambelli & Partners

Lavoro: gli effetti della normativa emergenziale

Nella nuova puntata di Doppio Binario condotto da Gabriele Ventura e Simona Vantaggiato, si è parlato di diritto del lavoro, della normativa emergenziale, delle prossime sfide che attendono le imprese. Se ne è discusso con il professor avvocato Francesco Amendolito, Founder dello Studio Legale Amendolito & Associati e con il dottor Luca Brusamolino, Ceo di Workitect.

Stop licenziamenti, mercato del lavoro a rischio blocco

Al fine di limitare le pesanti ricadute occupazionali causate dagli effetti dell’emergenza epidemiologica, il Governo, dal’inizio della pandemia, ha emanato una serie di decreti legge che hanno introdotto e poi prorogato al 31 marzo 2021 il blocco dei licenziamenti per le imprese per giustificato motivo oggettivo.

Lavoro, tutte le criticità aperte dalla crisi

Un utilizzo improprio della cassa integrazione con causale Covid19, a danno dei lavoratori. Si tratta di una delle problematiche che si sono aperte, nel mondo labour, nel corso del 2020 a causa della pandemia globale.

Alleanza strategica LabLaw-Deloitte Legal: all’insegna del labour

Deloitte Legal si rafforza nel labour stringendo un’alleanza strategica con LabLaw.

In particolare, LabLaw Studio Legale Rotondi & Partners e Deloitte Legal hanno annunciato una partnership finalizzata a favorire l’incontro tra l’eccellenza di LabLaw nel diritto del lavoro e la multidisciplinarietà e innovazione nel mercato dei servizi di consulenza legale di Deloitte Legal, parte del network di una delle principali società di consulenza a livello mondiale.

L’accordo consentirà di massimizzare le sinergie prodotte dall’incontro dell’eccellenza specialistica di LabLaw con l’ampiezza dei servizi consulenziali offerti da Deloitte Legal e dal network Deloitte ai propri clienti. In particolare l’accordo consentirà non solo di accrescere la presenza sul mercato di LabLaw nell’ambito delle sue specifiche competenze in materia, consolidando la sua posizione di market leader, ma sarà determinante nel perseguimento dei rispettivi obiettivi strategici di entrambe le realtà nel campo dello sviluppo internazionale e nell’innovazione.
LabLaw e Deloitte Legal rimarranno realtà indipendenti e autonome, con focus, rispettivamente, in ambito contenzioso e consulenza. L’avvocato Francesco Rotondi rimarrà alla guida di LabLaw, con oltre 50 professionisti, mentre l’avvocato Luca Failla (Co-Founder e Presidente LabLaw) lascerà LabLaw per assumere dal 1 ottobre la guida della practice Employment & Benefits di Deloitte Legal, che arriverà così a contare circa 25 professionisti e 3 partner.
Carlo Gagliardi, Managing Partner, Deloitte Legal DCM, conferma che “con questo accordo Deloitte Legal prosegue nella propria strategia di sviluppo della practice di diritto del lavoro a livello globale. Ci dotiamo degli strumenti utili a cogliere tutte le opportunità offerte da una practice strategica, anche nella congiuntura attuale. I nostri clienti devono affrontare volumi eccezionali di attività con risvolti giuslavoristici e l’arrivo di Luca Failla e l’alleanza con LabLaw ci permetterà di completare la gamma dell’offerta per supportarli al meglio, garantendo l’eccellenza che da sempre contraddistingue i nostri servizi anche in questo settore”.
“Non c’è dubbio che il nostro mondo stia affrontando uno straordinario processo di evoluzione e con esso il nostro modo di lavorare e i nostri luoghi di lavoro. Siamo entusiasti di lavorare con Deloitte Legal per affrontare le nuove sfide che il cambiamento porta con sé. LabLaw fornisce da oltre 10 anni consulenza e servizi di contenzioso nell’ambito del diritto del lavoro, sindacale e della previdenza sociale e siamo ormai più che pronti per ampliare gli orizzonti dei servizi studiati per i nostri clienti. Iniziamo da oggi, forti dell’alleanza con Deloitte Legal”, afferma Francesco Rotondi, Co-Founder e Managing Partner di LabLaw.
“I servizi professionali disponibili per i nostri clienti anche grazie a questa alleanza strategica – afferma l’avvocato Luca Failla – ci permetteranno di continuare a garantire il valore aggiunto e la qualità ai quali li abbiamo abituati nell’affrontare qualsiasi questione relativa al loro business. L’alleanza strategica si pone pertanto nel solco, anche culturale, delle iniziative che sono state intraprese dai due Studi sin dalla loro fondazione”.
“Per questa nuova alleanza strategica abbiamo cercato e fortemente voluto un’organizzazione che capisse e condividesse il valore fondamentale di rendere disponibili ai clienti soluzioni complete. I servizi di LabLaw in materia giuslavoristica e, in particolare, nel contenzioso, sono ben noti, orientati al cliente e forniranno un reale valore aggiunto ai clienti del network”, afferma Alessandro Lualdi, Managing Partner Tax & Legal DCM.

Alvise Gastone Bragadin entra in La Scala come nuovo partner di diritto del lavoro

La Scala Società tra Avvocati annuncia l’ingresso tra i suoi partner di Alvise Gastone Bragadin, avvocato impegnato da oltre 10 anni negli ambiti del Diritto del Lavoro e delle relazioni industriali.

L’ingresso dell’Avvocato Bragadin rafforza ulteriormente l’area imprese di La Scala che nei mesi scorsi è stata potenziata con nuove practice e ingressi di rilievo.

L’arrivo di Bragadin e l’apertura al Diritto del lavoro confermano l’intenzione di La Scala di proporsi ai propri clienti come un interlocutore completo e capace di offrire servizi trasversali nella gamma delle attività specifiche per le imprese, e per le PMI in particolare, sia nelle esigenze ordinarie che straordinarie.

Bragadin ha maturato esperienze nella consulenza e nell’assistenza giudiziale in materia giuslavoristica e sindacale, assistendo in particolare aziende/datori di lavoro, in tutti gli ambiti relativi al lavoro subordinato e alle collaborazioni professionali, tra le quali le cause di impugnazione dei licenziamenti, le cause relative a demansionamento, mobbing e responsabilità solidale del committente. Si è occupato di ristrutturazioni aziendali, con attivazione di ammortizzatori sociali o riduzioni del personale, di operazioni di fusione o di trasferimento di aziende o rami aziendali e di rinnovo di contratti collettivi aziendali.

In precedenza, Bragadin ha fornito consulenza legale, contrattuale, in relazioni industriali e assistenza nei rapporti sindacali presso associazioni territoriali di Confindustria in Emilia Romagna: Confindustria Modena e Unindustria Bologna.

Bragadin, che entra con un team di due persone, lavorerà dall’ufficio di Bologna di La Scala, centro nevralgico della rete delle sedi centro-settentrionali dello Studio.

A partire da settembre 2019, La Scala Società tra Avvocati ha avviato un processo di ampliamento dei suoi servizi legali dedicati alle Imprese che ha portato alla costituzione di nuove practice e all’ingresso di professionisti come quello di Michele Massironi, specializzato nel diritto societario e commerciale internazionale, in qualità di responsabile del team Corporate. Sono state altresì avviate nuove practice: la prima dedicata ai crediti Utp, focalizzata sui “crediti problematici” e sul restructuring delle PMI, e coordinata da Niccolò Pisaneschi, entrato come “of counsel” nella sede di Milano; la seconda di diritto amministrativo affidata a Pierluigi Giammaria, esperto in diritto pubblico dell’economia.

 

Smart working e nuovo lavoro, normative e opportunità

Come cambia il lavoro e quali le normative a supporto dello smart working Brigida Troilo dello Studio Legale Lombardo, Federica Troya di Zurich Italia e Agostino Nuzzolo di TIM, ne hanno discusso durante la Le Fonti HR TV Week.

In occasione del main event della Le Fonti HR TV Week, che si è svolta la settimana dal 11 al 17 maggio, si è voluto fare il punto su tutto ciò che riguarda il mondo del lavoro ed i cambiamenti in atto nel mondo del lavoro alla luce dell’emergenza Coronavirus. Tra le tante realtà che si sono confrontate la voce anche di Brigida Troilo, Senior Partner dello Studio Legale Lombardo.

Tanti gli spunti offerti da questo dialogo, che ha visto anche la partecipazione di Federica Troya, Head of HR & Services di Zurich Italia, e Agostino Nuzzolo, General Counsel, Direttore Funzione Legal and Tax e Segretario del Consiglio di Amministrazione di TIM.

Si parla di smart working e di tecnologie in grado di creare nuovi processi comunicativi. In questo approfondimento, grazie alla senior partner dello Studio Legale Lombardo, scopriamo come il settore legale sia stato in grado di andare avanti ed evolversi, arrivando anche alla gestione delle udienze, momento topico dei procedimenti legali, attraverso il collegamento remoto.

Ma questo è solo l’inizio di una vera e propria rivoluzione per il mondo del lavoro, un cambiamento su cui in realtà da già tempo ci sono normative.
Lo smart working potrà trasformare radicalmente il mondo del lavoro e la mentalità dei lavoratori, instaurando un nuovo rapporto tra azienda e lavoratore.

Tutto questo viene supportato dalla tecnologia che sempre di più consentirà uno scambio semplice, immediato e che a tendere riuscirà a colmare ogni gap dato dalle distanze.

Siamo all’alba di una rivoluzione che consentirà una migliore gestione del life balance tra lavoro e vita personale, senza però perdere la produttività.

Con la partecipazione di:

Agi, al via i lavori del convegno nazionale

Entrano nel vivo i lavori del convegno nazionale degli avvocati giuslavoristi italiani – Agi, in corso a Verona nel Palazzo della Gran Guardia sino a domani. La mattinata è stata aperta dal presidente dell’Agi, Aldo Bottini, che ha letto i saluti inviati dal presidente della repubblica e dal ministro della giustizia.



Nel telegramma, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha sottolineato l’importanza del Convegno: «Quest’anno l’incontro organizzato dagli avvocati giuslavoristi italiani accende i riflettori sui mutamenti dell’attività lavorativa all’interno di un’economia in continua evoluzione. La riflessione sul lavoro che cambia è importante per consentire, a chi applica le regole del lavoro e a chi è chiamato a forgiarne di nuove, di cogliere gli snodi fondamentali posti dalla necessaria tutela della persona nei diversi contesti in cui il lavoro si esplica. Le nuove dimensioni spazio-temporali della società, i profondi cambiamenti che attraversano i territori, i rinnovati equilibri delle relazioni familiari pongono, infatti, il mondo del lavoro di fronte a nuove sfide».

Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha invece espresso la sua vicinanza al mondo del lavoro e agli avvocati giuslavoristi nella consapevolezza che nel momento in cui «il lavoro rappresenta la massima espressione della realizzazione della persona per sé stessa e all’interno del gruppo sociale, proprio gli avvocati che difendono i diritti dei lavoratori e quelli delle imprese datori di lavoro, rappresentano un baluardo contro le ingiustizie e contro le lesioni di diritti costituzionalmente tutelati».

Dopo i saluti del sindaco di Verona, Federico Sboarina, del presidente di Agi Veneto, Leonello Azzarini, del presidente del Tribunale di Verona, Antonella Magaraggia, del presidente della sezione lavoro della Corte d’Appello di Venezia, Luigi Perina, del consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Verona, Giuseppe Perini, e del consigliere del CNF, Ermanno Baldassarre, è stato il momento delle relazioni introduttive di Mariella Magnani e Vito Leccese, ordinari del Diritto del Lavoro presso, rispettivamente, l’Università di Pavia e l’Università di Bari.

In corso la tavola rotonda “Lavoro e impresa: tempi e luoghi da ritrovare” condotta dalla giornalista del Corriere della Sera Rita Querzè con il presidente di Confindustria Verona, Michele Bauli, il segretario generale Fim-Cisl Lombardia, Andrea Donegà, il vicepresidente di Assolombarda, Antonio Calabrò, il professor Mario Corso, ordinario di Ingegneria economico gestionale al Politecnico di Milano e responsabile scientifico dell’Osservatorio Smart Working. Sarà trasmessa una video-conversazione tra Luciano Floridi, professore ordinario di Filosofia ed Etica dell’informazione all’Università di Oxford, e Antonio Calabrò. Domani, sabato 5 ottobre, sono previste due tavole rotonde internazionali. Nella prima, “Non solo riders: lungo le strade della Gig economy”, discuteranno Marine Charpentier, Employment Counsel Ovest e Sud Europa di Uber; Román Gil, avvocato spagnolo; Jason Moyer-Lee, General Secretary of Iwgb, Independent Workers Union of Great Britain; Sheryn Omeri, avvocata inglese; Tania Scacchetti, segretaria confederale Cgil; Silvia Tozzoli, avvocata giuslavorista. Nella seconda, “Diritti sociali: un Pilastro per l’Europa”, a confronto Federica Saliola, Lead Economist alla World Bank, condirettrice del World Development Report 2019; Giuseppe Casale, direttore aggiunto del Centro internazionale di formazione dell’Oil, l’Organizzazione internazionale del Lavoro; Marco Cilento, Head of Institutional Policy di Etuc – European Trade Union Confederation. In collegamento Stefano Scarpetta, Director for Employment, Labour and Social Affairs dell’Ocse.

Nasce Buonocore Galletti Zoppolato Avvocati

Fondato dagli omonimi professionisti, ha l’ambizione di diventare una realtà consolidata nel mercato legale del nord-est

Stefano Buonocore, Marco Galletti e Andrea Zoppolato, dopo aver maturato rilevanti esperienze in noti studi legali italiani e internazionali, hanno deciso di creare una struttura indipendente con sedi a Udine e Milano.

Il nuovo studio, già forte di due collaboratori e un professionista of counsel, offre ai propri clienti un’assistenza qualificata e di alto profilo soprattutto nelle aree del diritto societario e fallimentare, diritto del lavoro e diritto penale dell’impresa.

I professionisti dello studio – legati al tessuto imprenditoriale del nord-est – si distinguono per un approccio adatto all’odierno mercato globale, che trae fondamento dalle precedenti esperienze professionali e dalle competenze acquisite in anni di attività accademica presso università italiane ed estere e scuole di alta formazione.

Pirola Pennuto Zei & Associati assiste Midwich Limited

Midwich Limited ha acquisito una partecipazione di maggioranza nella Prase Engineering S.p.A., azienda attiva nella fornitura di prodotti e servizi audiovisivi a clienti professionali

Midwich Limited, società leader e top player in UK nel settore della produzione e distribuzione di sistemi audiovisivi, ha acquisito una partecipazione di maggioranza nella Prase Engineering S.p.A., azienda attiva nella fornitura di prodotti e servizi audiovisivi a clienti professionali.

L’acquirente è stato assistito, per gli aspetti legali, dallo Studio Pirola Pennuto Zei & Associati con il Partner Massimo Di Terlizzi e il Junior Partner Fabrizio De Luca.

Pirola Pennuto Zei & Associati conta oltre 600 professionisti, di cui 120 partner, 10 sedi in Italia (Milano, Roma, Torino, Verona, Padova, Bologna, Brescia, Napoli, Parma e Firenze), uffici a Londra, Pechino e Shanghai e si colloca tra i primi 3 studi tributari e legali in Italia.

Lo Studio è specializzato in consulenza tributaria e legale e, tra le altre, in particolare, fornisce assistenza in importanti contenziosi tributari e legali, in operazioni di fusione ed acquisizione, operazioni di Private Equity, Diritto Societario e Commerciale, Diritto dell’informatica e Diritto d’autore, Diritto del lavoro e Contenzioso civile.

Iscriviti alla newsletter