Sicurezza sul lavoro: inizia il lavoro della Commissione Giustizia-Lavoro

La creazione della Commissione Giustizia-Lavoro rappresenta un passo importante verso il miglioramento della sicurezza sul lavoro in Italia. Una sfida che richiede l'impegno di tutti: governo, aziende, sindacati e lavoratori.
lavoratore edile con attrezzatura di sicurezza

La sicurezza sul lavoro è un tema di cruciale importanza, spesso oggetto di dibattiti e interventi normativi volti a migliorare le condizioni lavorative e a prevenire incidenti. Recentemente, una nuova Commissione Giustizia-Lavoro è stata istituita per affrontare questa problematica con un approccio innovativo e interdisciplinare. In questo articolo, esploreremo le finalità, la composizione e le aspettative legate a questa Commissione, mettendo in luce i principali aspetti della sicurezza sul lavoro in Italia.

La nascita della Commissione

Decreto di istituzione

Il 24 marzo, il Ministro della Giustizia Carlo Nordio, in collaborazione con il Ministro del Lavoro, ha istituito una Commissione dedicata alla sicurezza sul lavoro. La decisione nasce dall’urgente necessità di affrontare le morti sul lavoro, un problema che continua a preoccupare il governo italiano, soprattutto dopo la tragedia di Suviana.

Obiettivi della Commissione

L’obiettivo principale della Commissione è analizzare il quadro normativo e giurisprudenziale attuale per individuarne i limiti e le criticità. A tal fine, la Commissione avrà dodici mesi di tempo per avanzare proposte di intervento che mirino a migliorare la sicurezza sui luoghi di lavoro.

La composizione della Commissione

Presidente e membri

La Commissione sarà presieduta dal viceministro alla Giustizia, Francesco Paolo Sisto. Tra i membri della Commissione figurano esperti e professionisti di vari settori:

  • Silvia Berra – Responsabile dell’area ambiente, sicurezza, sostenibilità dell’Unione industriale biellese
  • Matteo Caputo – Ordinario Università cattolica del Sacro cuore
  • Francesco Comparone – Vicecapo di Gabinetto
  • Antonio Corbo – Consigliere della Corte di cassazione
  • Cristiano Cupelli – Ordinario Università di Roma Tor Vergata
  • Fabrizio D’Ascenzo – Presidente dell’Inail
  • Emilio Ferrari – Ordinario Università degli studi di Bologna
  • Giuseppe Nano – Ordinario del Politecnico di Milano
  • Michele Sarno – Avvocato del Foro di Salerno
  • Nicola Selvaggi – Vicecapo dell’Ufficio legislativo
  • Luigi Vimercati – Ordinario dell’Università degli studi di Bari

Partecipazione e supporto

Oltre ai membri sopra elencati, ai lavori della Commissione parteciperanno anche i Sottosegretari, il Capo dell’Ufficio legislativo e i Capi del DOG (Direzione Generale per l’Organizzazione Giudiziaria) e del DAG (Direzione Generale per le Risorse Materiali e delle Tecnologie).

Leggi anche: Pericolo greenwashing: lo scenario normativo italiano ed europeo

Leggi anche...

Le Fonti TOP 50 2023-2024

I più recenti

Sentenza della Cassazione n. 21006/2024: se il vicino di casa ti mette ansia è stalking

ls lexjus sinacta

Taglio compensi avvocato del 70%: ecco cosa dice la sentenza della Corte di Cassazione

Legittimo Impedimento: la commissione giustizia approva il DDL

Niente cancellazione dall’albo per gli avvocati inadempienti alla formazione: il decreto attuativo è ancora mancante

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito legale.