Modello Boutique: non servizi, ma prestazioni professionali

Carlo Galantini e Cristina Forte, partner dello Studio Legale Associato Galantini & Partners, raccontano come la loro realtà professionale si identifica con il modello Boutique.

Carlo Galantini e Cristina Forte, partner dello Studio Legale Associato Galantini & Partners, raccontano come la loro realtà professionale si identifica con il modello Boutique.
Uno studio legale milanese dedicato quasi esclusivamente all’assistenza e alla consulenza a imprese di assicurazione e distributori assicurativi, italiani e stranieri, con un approccio basato su prestazioni personalizzate e su una snella struttura organizzativa.

In che modo la vostra realtà professionale incarna il modello Boutique?
La nostra missione è quella di svolgere l’attività professionale in un campo di specializzazione ben definito, con un elevato standard qualitativo, vantando un team composto da un circoscritto numero di professionisti esperti.
I partner mantengono con i professionisti dello studio una stretta collaborazione, coordinandone le attività e condividendone l’opera, così che l’attività professionale mantenga sempre il carattere e la qualità di una prestazione personale, come previsto dal dettato codicistico. Per dirla in due parole sul nostro modello Boutique: lo Studio Galantini & Partners non rende “servizi” alla propria clientela, ma prestazioni professionali.


Quali peculiarità e quali potenzialità riscontrate nelle vostre strategie di business?
Rendiamo prestazioni personalizzate mediante un contatto diretto fra referente interno dell’impresa cliente ed il partner affidatario dell’incarico ed a costi competitivi resi possibili dalla snellezza della struttura organizzativa e dalla comprovata esperienza dei partners e dei collaboratori di Studio.
La promozione della nostra attività avviene principalmente attraverso la rete dei rapporti professionali coltivati dai partner negli anni con gli operatori del settore, la condivisione dei risultati positivi ottenuti nella soluzione di questioni tipiche comuni ai medesimi operatori, in materia stragiudiziale, regolatoria e giudiziale, nonché la pubblicazione di articoli e commenti in materia sulle riviste specializzate.

In origine, il vostro studio nasce con una specializzazione nel Diritto assicurativo. Come affrontate questo particolare settore nella vostra esperienza di Boutique?
È corretto.
Nel tempo la specializzazione in materia di Diritto assicurativo è stata costantemente coltivata e arricchita nell’affrontare le casistiche sempre più complesse che la normativa di questo settore presenta agli operatori, tanto nazionali, quanto esteri che operino o intendano operare in Italia, con un focus particolare sulla evoluzione della normativa europea riguardante il settore.
Operare nella forma di Boutique rappresenta una valida proposizione anche per Imprese primarie, posto che le problematiche spesso sottendono e richiedono analisi e problemi interpretativi per la cui soluzione non è richiesto il coinvolgimento di una “massa critica” di risorse, ma è richiesta una approfondita conoscenza della materia.
I partner e i professionisti dello Studio assicurano tale conoscenza anche grazie alla costante attività di studio e di aggiornamento sugli sviluppi della normativa e degli orientamenti giurisprudenziali in materia.
Si evidenzia che l’elevata specializzazione nello svolgimento degli incarichi è altresì garantita dalla condivisione delle attività che l’Avv. Galantini ha svolto e continua a svolgere quale vicepresidente e membro del Consiglio Direttivo dell’AIDA (Associazione internazionale di diritto assicurativo) – Sezione Lombarda e quale consulente dell’ACB – Associazione di Categoria Broker di assicurazione e riassicurazione, per la quale partecipa, in veste di delegato, alle attività del BIPAR a Bruxelles, con particolare riferimento alle attività che hanno portato, nel recente passato, alla emanazione della Direttiva sulla distribuzione assicurativa (IDD) ed attualmente al monitoraggio del processo di revisione della stessa nell’ambito del più ampio progetto della Retail Investment Strategy proposto dalla Commissione UE.

Leggi anche...

Le Fonti TOP 50 2023-2024

I più recenti

Sentenza della Cassazione n. 21006/2024: se il vicino di casa ti mette ansia è stalking

ls lexjus sinacta

Taglio compensi avvocato del 70%: ecco cosa dice la sentenza della Corte di Cassazione

Legittimo Impedimento: la commissione giustizia approva il DDL

Niente cancellazione dall’albo per gli avvocati inadempienti alla formazione: il decreto attuativo è ancora mancante

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito legale.