Hogan Lovells e Clifford Chance per il nuovo social bond di Cdp da 750 milioni di euro

Hogan Lovells e Clifford Chance hanno assistito rispettivamente Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. (CDP) e le banche Joint Lead Managers e Joint Bookrunners nell’emissione del nuovo “Social Bond” di CDP, dedicato alle imprese italiane che investono in ricerca, sviluppo e innovazione e a quelle duramente colpite dall’emergenza Covid-19, con l’obiettivo di sostenerne la crescita futura e l’occupazione.

Il nuovo “CDP Social Bond 2020” è stato emesso ai sensi del Debt Issuance Programme (DIP) di CDP di CDP per un valore nominale pari a 750 milioni di euro. I titoli sono a tasso fisso con scadenza a 8 anni e corrispondono una cedola annua lorda pari a 1%. L’emissione è stata accolta da oltre 180 investitori, con la più alta componente di investitori stranieri, pari al 76%, tra le emissioni ESG di CDP. Il rating a medio-lungo termine dei titoli, quotati presso la Borsa del Lussemburgo, sarà pari a BBB (negativo) per S&P, BBB- (stabile) per Fitch e BBB+ (negativo) per Scope.
Barclays, Crédit Agricole CIB, HSBC, Intesa Sanpaolo, JP Morgan, Mediobanca e UniCredit hanno agito da Joint Lead Managers e Joint Bookrunners dell’operazione.

Il team di Hogan Lovells che ha assistito CDP è composto dal socio Corrado Fiscale, dalla counsel Annalisa Feliciani, dagli associates Matteo Scuriatti e Alessandro Azzolini, oltre che dalla senior associate Maria Cristina Conte per gli aspetti fiscali.
Clifford Chance ha assistito le banche coinvolte nell’emissione con un team composto dai partner Filippo Emanuele e Gioacchino Foti, dal senior associate Jonathan Astbury, dall’associate Francesco Napoli e da Benedetta Tola, oltre che dal partner Carlo Galli e dall’associate Roberto Ingrassia per gli aspetti fiscali.
Per CDP, inoltre, ha seguito l’operazione un team legale interno composto da Maurizio Dainelli, responsabile Legale Partecipazioni e Finanza, Alessandro Laurito, responsabile Legale Finanza, Lorenzo Cimarra, Gianmarco Minotti e Laura La Rocca.