Translink assiste gli azionisti di FASP nella vendita della quota di maggioranza assoluta ad IMA

Translink assiste gli azionisti di FASP, realtà industriale con sede a Montecchio Maggiore (Vicenza), che hanno firmato il contratto per la vendita dell’80% del capitale sociale ad IMA, che avrà la possibilità di acquisire la restante quota del 20% nel prossimo futuro. Il perfezionamento dell’operazione è previsto entro la fine di Luglio.

FASP
FASP Srl è specializzata nello sviluppo di sistemi tecnologici per la fabbricazione di motori elettrici: dalla produzione di macchine stand-alone e di impianti complessi fino alla realizzazione di linee chiavi in mano completamente automatizzate. Grazie ad un’esperienza maturata in quasi quarant’anni di attività continuativa, FASP è il partner preferenziale per i maggiori produttori di motori elettrici operanti in svariati settori: dall’industriale agli elevatori, dalla domotica alle pompe sommerse ed elettropompe, dai generatori di energia all’automotive, in particolare powertrain.
www.faspautomazioni.com

IMA
IMA, quotata in Borsa fin dal 1995, nel segmento STAR dal 2001 e delistata nel gennaio scorso, è da sempre sotto il controllo della famiglia Vacchi. Leader mondiale nel design, sviluppo e costruzione di macchine automatiche specializzate nel packaging (farmaceutico, cosmetico ed alimentare), conta oltre 6.200 dipendenti, 46 siti produttivi ed una presenza commerciale in oltre 80 paesi nel mondo. Nell’ottica di una diversificazione industriale e di prodotto, Ima nel 2017 ha investito in ATOP SpA di Barberino Tavarnelle, società fra i leader mondiali nel settore dell’automazione per la produzione di motori elettrici per diverse applicazioni industriali ed automotive, in particolare powertrain.
www.ima.it

L’acquisizione del controllo di FASP rientra nella strategia di rafforzamento tecnologico e di espansione di prodotto di IMA nel settore delle macchine automatiche, nel quale opera già attraverso la sua divisione di business automation e con particolare riferimento al mercato dei motori elettrici, ibridi e plug in, destinati alla trazione. A tal fine, il know how di FASP, ad esso complementare per tecnologia e per settori coperti, garantisce la realizzazione di impianti, siano essi standard o studiati su misura, contraddistinti da tecnologie avanzate e ad alte prestazioni volte ad ottimizzare la produzione dei clienti, fornendo loro le soluzioni più flessibili ed all’avanguardia per operare nello scenario dell’ Industry 4.0.
Translink Corporate Finance ha agito come consulente finanziario esclusivo per gli azionisti di FASP Srl, con un team guidato da Mauro Bussotti (Partner) comprendente Livio Cademartori (Partner) e Stefano Luciano (Associate). Per la parte legale il gruppo FASP è stato assistita dal team composto dagli avvocati Eleonora Cerin e Claudia Bortolani. La parte fiscale è stata curata da Roberto Cracco dello Studio 91 di Vicenza.
Mauro Bussotti ha dichiarato: “L’operazione è stata guidata da una forte componente strategica industriale; il gruppo IMA, infatti, è stato scelto dagli azionisti e fondatori di FASP per le evidenti potenzialità di crescita insite nel progetto industriale e che permetteranno di ampliare lo spettro tecnologico del Gruppo fino a rappresentarne un benchmark a livello mondiale, nell’ambito della trazione elettrica, nella progettazione e produzione di macchinari e linee altamente automatizzate al servizio dell’industria automobilistica, e non solo. FASP proseguirà, grazie alle sue competenze e track record, a servire anche le esigenze delle diversificate richieste del mondo industriale non automotive.”

Iscriviti alla newsletter