Santi Delia vince al Tribunale federale

Il Tribunale federale ha accolto le tesi dell’Avvocato Santi Delia chiarendo che, senza un’apposita regolamentazione, nessun obbligo può essere imposto in capo al tesserato di preannunciare la scelta di non voler più collaborare con la stessa.

Si trattava di un procedimento di deferimento attivato da una società sportiva nei confronti di propri dirigenti e tecnici i quali, dopo una serie di divergenze tecnico/gestionali, avevano deciso di interrompere la propria collaborazione con la stessa. La società, dunque, aveva attivato tale procedimento rappresentando proprio che il comportamento dei tesserati fosse stato contrario ai principi di lealtà e correttezza nonchè di avere subito un danno in termini economici nel distacco improvviso e non preannunciato dei propri tesserati.

Secondo il Tribunale Federale, “la mancanza di un’apposita regolamentazione del rapporto lavorativo in oggetto esclude, pertanto, già di per se, la possibilità di accertare l’eventuale violazione espressa di norme contrattuali da parte degli incolpati, in particolare, per quanto rileva in questa sede e in ogni rapporto lavorativo analogo alla fattispecie, in ordine alle previsioni convenzionali della durata e, soprattutto, delle modalità di cessazione del rapporto stesso”.

Leggi anche...
Le Fonti - Legal TV
Directory Giuridica
Le Fonti Legal – settembre ottobre 2022
Speciale Crisi di impresa n.76-77
Speciale Commercialisti
Libro d’Oro
Speciale Malasanità – N°67
Rimani aggiornato
I più recenti
Extraprofitti nelle rinnovabili: lo Studio Mainardis ottiene dal TAR Milano l’annullamento della delibera ARERA
AM Advisor eccellenza nella Consulenza Gestionale Strategica
Studio Previti rafforza la comunicazione e marketing con Giuseppe Antonelli
Doppia vittoria di Stefanelli&Stefanelli al CdS

ACCESSO NEGATO

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito legale.