DLA Piper e de Berti Jacchia nella compravendita di Telia Carrier

DLA Piper ha assistito Polhem Infra, veicolo di investimento nel settore delle infrastrutture controllato dai fondi pensione svedesi First AP Fund, Third AP Fund and Fourth AP Fund, nell’acquisizione di Telia Carrier.

Telia Carrier, divisione del Gruppo Telia, è leader a livello mondiale tra le società con reti dorsali informatiche. A seguito dell’acquisizione, Polhem Infra, tramite Telia Carrier, controllerà più di 74.000 km di rete in fibra ottica con 320 punti di connessione.

Il prezzo di cessione è stato fissato in EUR 900 milioni circa. Nel contesto dell’operazione, Telia Carrier e Telia Company hanno stipulato intese di lungo termine volte a garantire ai clienti Telia la continuità nell’offerta di soluzioni di rete di primario standing mondiale.

Per gli aspetti italiani dell’operazione, DLA Piper ha agito con un team multidisciplinare coordinato dal partner Danilo Surdi, coadiuvato da Silvana Bonazzi. Il partner Alessandro Boso Caretta e l’avvocato Massimo D’Andrea hanno curato i profili regolamentari dell’operazione; il partner Christian Iannaccone, coadiuvato da Giorgia Grande, si è occupato degli aspetti legati agli investimenti diretti esteri, mentre i partner Paolo Foppiani e Federico Strada hanno rispettivamente curato i profili immobiliari e giuslavoristici.

Il venditore è stato assistito in Italia dallo studio De Berti Jacchia Franchini Forlani, con un team coordinato dai soci Marco Frazzica, Antonella Terranova e Tiziana Zona e dalla associate Giuseppina Zoccali.

L’operazione è soggetta ad autorizzazioni antitrust e relative ad investimenti diretti esteri sia in Europa sia negli Stati Uniti, tra gli altri, e si prevede verrà perfezionata entro il primo semestre 2021.

 

 

Iscriviti alla newsletter