Energy

Avocom with Sroshti Waraz for the realization of a project finance

AVOCOM in association with Arkios Legal, advised Sroshti Waraz. Co., in the negotiations for the realization of a project finance and obtaining a loan from the investment company CITIC Holding IF Group LLC together with some institutional investors.

Avocom con Sroshti Waraz per la realizzazione di un project finance

AVOCOM, in associazione con Arkios Legal, ha assistito Sroshti Waraz. Co. nelle trattative per la realizzazione di un project finance e l’ottenimento di un finanziamento

Legance e Pedersoli nella compravendita di un portafoglio di impianti fotovoltaici

Legance ha assistito Tages Capital Sgr, quale società di gestione del Fondo di investimento alternativo Immobiliare di tipo chiuso riservato Tages Helios II nell’acquisizione di un portafoglio di impianti fotovoltaici

WFW e Ceccarelli & Silvestri nel passaggio da Ensource Renewables a Smart Energies di progetti fotovoltaici in Italia

Watson Farley & Williams e Ceccarelli & Silvestri hanno assistito rispettivamente Smart Energies Transition Sas (“Smart Energies”) – independent power producer francese attiva nel settore delle energie rinnovabili – ed Ensource Renewables Srl (“Ensource”) nell’acquisizione da parte di Smart Energies di un portafoglio fotovoltaico di proprietà di Ensource

Snam perfeziona l’acquisizione del 33% di Industrie De Nora

Snam, a seguito dell’approvazione delle competenti autorità antitrust, ha perfezionato l’acquisizione da Blackstone del 33% di Industrie De Nora S.p.A., innovatore su scala globale nelle energie sostenibili e nelle tecnologie per il trattamento delle acque

Pedersoli con Tages Capital per il primo impianto fotovoltaico in grid parity

Pedersoli Studio Legale ha assistito Tages Capital SGR S.p.A. nell’acquisizione di un progetto fotovoltaico

Wfw con Naiad, Tsk e KB Capital nell’acquisizione di un impianto solare

Watson Farley & Williams ha assistito NAIAD 2012 S.L., Tsk Electronica Y Electricidad S.A. e KB CAPITAL S.A., società internazionali attive nel settore delle energie rinnovabili, nell’acquisizione di SF South S.r.l. (“SF South”).

AVOCOM con Group Of Companies “Shelfgastechnology” per un project finance in Iraq

Studi Professionisti Consociati/Avocom Law Firm LLP, in associazione con Arkios Legal, con un team guidato dal Managing Partner Prof. Avv. Francesco del Bene, coadiuvat

Dentons e Orrick per lo sviluppo di un portafoglio fotovoltaico da 200 megawatt

Dentons ha assistito CCE – Clean Capital Energy ed enernovum, nell’accordo quadro a lungo termine con Hanwha Energy Corporation, assistita da Orrick, Herrington & Sutcliffe, finalizzato allo sviluppo di un portafoglio fotovoltaico da 200 megawatt.

WFW vince al TAR Basilicata per grandi impianti fotovoltaici

Watson Farley & Williams (“WFW”), con il Partner Tiziana Manenti e l’Associate Gianluca Di Stefano, ha assistito con successo un operatore del settore energy nel giudizio di fronte al TAR Basilicata per l’annullamento del provvedimento con cui la Regione Basilicata aveva dichiarato improcedibile l’istanza di rilascio dell’autorizzazione unica ex art. 12 D.Lgs. 387/2003 per la costruzione e l’esercizio di un impianto fotovoltaico della potenza di circa 20 MW da ubicarsi nel Comune di Ferrandina.

Il provvedimento della Regione Basilicata era basato, in particolare, sull’assunto che la proposta progettuale presentata dovesse essere considerata unitariamente ad altre istanze, con il raggiungimento di una potenza totale “cumulata” eccedente il limite di 20 MW previsto dalla normativa lucana (rif. par. 2.2.3.3 dell’Appendice A del PIEAR, L.R. n. 1/2010).

Il TAR Basilicata, con sentenza n. 721 del 16 novembre 2020, ha accolto le tesi sostenute dal ricorrente e riconosciuto l’illegittimità dell’operato della Regione Basilicata. Dopo una puntuale ricostruzione del quadro normativo di riferimento e dei più recenti principi enunciati dalla Corte Costituzionale in tema di limiti regionali al principio di massima diffusione delle fonti di energia rinnovabile, il TAR, in particolare:

  • ha ritenuto non applicabile la fattispecie dell’artato frazionamento nell’analisi di plurime istanze, in assenza di “un preciso referente normativo”;
  • ha qualificato non manifestamente infondata per “contrasto con la Costituzione e con il diritto euro unitario” la questione di legittimità costituzionale del limite di 20 MW previsto dalla normativa regionale.

I principi espressi dalla Corte forniscono una precisa chiave interpretativa – costituzionalmente orientata – della normativa applicabile, rendendo questa pronuncia particolarmente rilevante sia sotto il profilo dei principi enunciati, sia per i risvolti pratici nell’ambito dell’attività di sviluppo e progettazione di impianti fotovoltaici di grande generazione nel territorio della Regione Basilicata.

Scroll to top