Bird & Bird vince a Venezia con il Consorzio di Tutela della Denominazione di Origine Controllata Prosecco

Divieto confermato: termine "Prosecco" proibito per caramelle straniere. Vittoria legale assistita da Bird & Bird.

Il Consorzio di Tutela della Denominazione di Origine Controllata Prosecco aveva avviato un procedimento cautelare nei confronti delle società produttrici straniere e del distributore italiano di caramelle che facevano riferimento alla DOC Prosecco nella relativa denominazione e presentazione.


Nel procedimento il Consorzio lamentava, tra le altre cose, l’indebito sfruttamento e svigorimento della notorietà della DOC.


Con ordinanza del 6 settembre 2022, il Tribunale di Venezia ha pienamente accolto le istanze del Consorzio ordinando alle resistenti di, inter alia, cessare qualsiasi uso del termine “Prosecco” in relazione ai prodotti contestati e ritirarli dal commercio.


L’ordinanza è di grande importanza per il Consorzio in quanto conferma espressamente che la tutela della notorietà della DOC Prosecco si estende anche a prodotti molto distanti dal vino.


Il Consorzio è stato assistito dai partner Giovanni Galimberti e Rita Tardiolo, dal trademark attorney Alessandro Sciarra e dall’associate Francesca Signorini del dipartimento IP di Bird & Bird.

Leggi anche...

Le Fonti TOP 50 2023-2024

I più recenti

Niente cancellazione dall’albo per gli avvocati inadempienti alla formazione: il decreto attuativo è ancora mancante

Aggiornamenti del garante Privacy sul documento di indirizzo per la gestione della posta elettronica in ambito lavorativo

Approvato il Ddl Nordio: le novità sulla giustizia in Italia

Nuova legge sulla Cybersicurezza: cosa cambia per le pubbliche amministrazioni e le imprese

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito legale.