K&L Gates

K&L Gates con ANIMA nel lancio del primo fondo alternativo

K&L Gates ha assistito Anima Alternative SGR nella strutturazione ed avvio del proprio primo fondo alternativo “Anima Alternative 1”

K&L Gates insieme a Fiocchi Munizioni nell’acquisizione di Baschieri & Pellagri

Fiocchi Munizioni S.p.A. ha completato l’acquisizione del 100% del capitale sociale di Società per Azioni Baschieri & Pellagri, società con sede a Castenaso (Bologna), specializzata nella progettazione, produzione e distribuzione di polveri, bossoli “Gordon System”, borre in plastica e cartucce per armi a canna liscia, utilizzate nei settori della caccia e dello sport.

L’unione delle due aziende creerà il leader europeo nel segmento caccia e tiro, nonché l’unico gruppo a livello mondiale con una piattaforma industriale integrata verticalmente che garantirà notevoli sinergie ed un significativo vantaggio competitivo. Grazie infatti ai tre impianti produttivi, due in Italia e uno negli Stati Uniti (dove Fiocchi Munizioni è presente da oltre 40 anni), alla complementarità della gamma di prodotti delle due aziende e alla loro capacità di innovazione, unitamente ad un esteso network commerciale internazionale, per il gruppo si prospetta una significativa crescita sui mercati internazionali.

Il gruppo che nascerà dall’unione di Fiocchi e Baschieri & Pellagri avrà un fatturato complessivo superiore ad €200m, con oltre 800 dipendenti.

Lo studio K&L Gates ha assistito  Fiocchi Munizioni, in qualità di acquirente, con un team coordinato dal managing partner Giampaolo Salsi, e coadiuvato dal senior associate Bruno Vascellari e dalla trainee Carolina Sanna.

Il venditore, Ghiro S.r.l., è stato assistito da Galgano Studio Legale, con il prof. avv. Luca Nanni.

K&L Gates insieme a Roboze nell’espansione sul mercato tedesco

Il growth team di K&L Gates di concerto con il German desk dello Studio ha assistito Roboze SpA, scale-up con sede a Bari e provider di soluzioni tecnologiche di stampa 3D avanzata, nell’apertura di una filiale a Monaco di Baviera seguendo tutti gli aspetti contrattuali e societari dell’operazione.

“L’apertura è in linea con la strategia di crescita del gruppo, già presente negli US con la Roboze Inc (Houston, Texas)”, come precisa il founder e CEO di Roboze, Alessio Lorusso, “questa nuova sfida fa parte della nostra strategia più ampia di avere presenza diretta nei maggiori mercati mondiali, per esser più vicini ai nostri clienti e con loro progettare il futuro della manifattura additiva, aiutandoli a innovare, produrre e rimanere competitivi sfruttando tutti i vantaggi della nostra tecnologia. L’apertura della sede di Monaco è per tutta la Società sinonimo di grande orgoglio e fiducia e siamo certi che sarà un successo. La decisione è stata naturale e ha recepito la forte richiesta proveniente dai nostri clienti e partner tedeschi attuali e futuri” aggiunge Lorusso.

Per K&L Gates hanno operato i partner Arturo Meglio e Martina Ortner , coadiuvati dall’associate Gabriella Piras (Berlino). Il growth team della sede di Milano guidato dall’Avv. Meglio si compone di 5 professionisti dedicati al mondo delle start-up e scale-up. Il desk Italo-tedesco di K&L Gates comprende 6 professionisti perfettamente bilingue operanti tra Milano e le sedi tedesche dedicati, tra l’altro, al supporto di realtà italiane nei loro piani di crescita e sviluppo sul mercato tedesco.

K&L Gates con la Camera Nazionale della Moda Italiana per le consultazioni della Commissione Europea sui servizi digitali

K&L Gates ha assistito la Camera Nazionale della Moda Italiana (CNMI) nella presentazione di un proprio contributo nell’ambito della consultazione pubblica della Commissione Europea sui servizi digitali.

Il team di K&L Gates è guidato dal partner antitrust Francesco Carloni e composto dai senior associate Alessandro Di Mario e Michal Kocon, dall’associate Nicolas Hipp e dal legal intern Maria Cristina Cancilleri. K&L Gates ha assistito anche la Fédération de la Haute Couture et de la Mode, che rappresenta l’industria della moda francese, nella presentazione di un proprio contributo nell’ambito della medesima consultazione pubblica.

La consultazione sul Digital Services Act (DSA), chiusa l’8 settembre u.s., copre questioni quali la sicurezza online, la liberà di espressione, l’equità e le condizioni di parità nell’economia digitale. La consultazione mira in particolare a raccogliere elementi per identificare le principali criticità rispetto alle quali è necessario un intervento legislativo con il Digital Services Act, nonché per individuare ulteriori temi relativi ai servizi digitali e le piattaforme online, che possono essere analizzati nel corso di future iniziative in tale area.

CNMI ha ritenuto di intervenire in tale consultazione in ragione dell’importanza che essa ha per i brand del settore della moda. Come è avvenuto infatti nel caso di altre regole di diritto UE fondamentali per il funzionamento del mercato, anche in questo caso la Commissione utilizzerà i risultati della consultazione al fine di orientare le nuove regole che determineranno il funzionamento dell’e-commerce per gli anni futuri.

K&L Gates inoltre assiste CNMI dinanzi alla Commissione Europea con riguardo al processo di revisione delle regole antitrust UE relative agli accordi verticali. Nell’ambito di questo processo che si concluderà nel Maggio 2022, K&L Gates ha assistito CNMI per quanto riguarda la presentazione di un ulteriore contributo alla Commissione Europea su temi di particolare importanza per le aziende del settore della moda: approccio alle vendite online, divieti di vendere sui marketplace, restrizioni sulle AdWords e sui prezzi di rivendita, algoritmi e software di prezzi, requisiti relativi alle vendite offline, agenzia e applicazione delle regole a livello nazionale.

Andrea Campana nominato partner di K&L Gates

I soci dello studio legale internazionale K&L Gates hanno ammesso alla partnership 41 fra gli associate delle diverse sedi dello Studio, negli Stati Uniti, Europa, Asia, Australia e Medio Oriente. Le promozioni hanno effetto a partire dal 1° marzo 2020.  Tra le nomine il 40% del totale è composto da donne.

L’ufficio di Milano ha visto la promozione a socio del counsel Andrea Campana. L’avv. Campana collabora con K&L Gates sin dal 2012, anno dell’apertura dello Studio a Milano, e si occupa di un’ampia varietà di contenziosi in materia di diritto societario, finanziario, fallimentare e commerciale in genere. L’avv. Campana ha anche maturato una solida esperienza in materia di investigazioni interne e assiste i clienti nei procedimenti ispettivi e sanzionatori avviati dalle varie Autorità Indipendenti, così come nella cura della corporate compliance, con l’obiettivo di prevenire e mitigare condotte illecite o inappropriate di organi apicali e dipendenti.

Il team Litigation & Dispute Resolution vede ora la presenza di 2 partner, 1 counsel e 4 associate.

“Sono molto lieto di annunciare la promozione di Andrea a partner. Un riconoscimento per l’impegno profuso, la maturità professionale conseguita e l’apprezzamento manifestatogli da clienti e colleghi, nell’arco del suo percorso di crescita interna al nostro Studio”, ha commentato Giampaolo Salsi, Managing Partner della sede milanese di K&L Gates.

K&L Gates nella costituzione e autorizzazione di Claris Ventures SGR

Il team di Investment Management e Fund Formation di K&L Gates ha assistito Claris Ventures SGR nel proprio processo di costituzione e autorizzazione come nuovo gestore italiano di fondi di investimento alternativi.

Claris Ventures SGR, costituita da Pietro Puglisi e Ciro Spedaliere e autorizzata dalla Banca d’Italia lo scorso 12 dicembre 2019, è il primo operatore in Italia specializzato unicamente in investimenti in startup biotech pronte ad avviare lo sviluppo clinico. L’obiettivo di Claris Ventures SGR è identificare e supportare l’innovazione nel campo farmaceutico, investendo in nuove società per finanziare il completamento di studi preclinici e un primo studio sull’uomo. Tra le aree terapeutiche di interesse primario vi sono l’oncologia, le malattie rare e altre patologie in cui le opzioni terapeutiche sono fortemente limitate.

Nel 2020 è atteso il lancio di Claris Biotech I, il primo fondo di Claris Ventures SGR specializzato in investimenti in realtà early stage attive nello sviluppo di nuovi farmaci ad alto potenziale, frutto della ricerca italiana svolta localmente e a livello internazionale.

Pietro Puglisi, partner di Claris Ventures SGR, ha commentato: “Con l’autorizzazione di Banca d’Italia Claris Ventures potrà entrare nel vivo delle proprie attività, mettendo la propria competenza a cavallo tra venture capital e sviluppo clinico a disposizione di investitori istituzionali e privati. Il nostro approccio unico ci mette nella posizione di poter puntare a ritorni importanti e un altrettanto importante impatto positivo sul sistema paese.”

Ciro Spedaliere, partner di Claris Ventures SGR, ha commentato: “La nascita di Claris Ventures è stata accolta con entusiasmo da parte dell’intero ecosistema early stage italiano. Il supporto ricevuto da K&L Gates nel processo di costituzione e autorizzazione ci ha permesso di raggiungere questo primo importante risultato in tempi rapidi e rispecchiando nella forma la chiarezza della nostra mission, che è per noi sostanza.”

K&L Gates ha assistito Claris Ventures SGR con il partner Giovanni Meschia (in foto) e le associate Celeste Cenedesi, per gli aspetti regolamentari, e Serena Germani, per gli aspetti corporate.

 

K&L Gates e PwC TLS nell’acquisizione di Merlett Tecnoplastic da parte di Continental

La divisione di Continental Group, ContiTech, ha sottoscritto un accordo per l’acquisizione del 100% del capitale sociale di Merlett Tecnoplastic S.p.A., società con sede a Daverio (Varese), specializzata nella produzione di tubi flessibili in materiali plastici destinati ai settori tecnici e industriali, agricoltura, nautica, edilizia, trasporti e alimentare.

Il team in-house di Continental, composto da Michelle de Souza e Matthias Wenk, ha collaborato per gli aspetti legali con lo studio K&L Gates, che ha schierato il proprio team coordinato dal partner della sede di Berlino, Wilhelm Hartung, e dal managing partner della sede di Milano, Giampaolo Salsi, insieme a Bruno Vascellari e Gabriella Piras, che hanno seguito gli aspetti di natura commerciale e societaria, a Annette Mutschler-Siebert e Helene Gerhardt per gli aspetti antitrust, nonché a Roberto Podda per gli aspetti giuslavoristici.

I soci di Merlett Tecnoplastic S.p.A. sono stati assistiti da PwC Advisory in qualità di financial advisor con un team coordinato da Marco Tanzi Marlotti e composto da Alberto Funaioli, Daniele Casile e Vito Daniello.

PwC TLS Avvocati e Commercialisti ha assistito i soci di Merlett Tecnoplastic S.p.A. per gli aspetti di natura legale con un team coordinato da Alvise Becker e composto da Riccardo Lonardi e Natali Prodan Milic per la parte contrattuale/societaria, Alessio Buonaiuto e Federico Fornaroli per gli aspetti di diritto del lavoro. Gli aspetti fiscali dell’operazione sono stati seguiti da PwC TLS con un team coordinato da Roberto Spotti e composto da Carlotta Tunesi e Francesca Ballerio.

Il closing dell’operazione sarà soggetto alle consuete condizioni previste per questo tipo di operazioni nonché all’ottenimento delle autorizzazioni delle autorità antitrust competenti.

[usr2]

K&L Gates e CLIP.legal nel finanziamento a Spontini

K&L Gates ha assistito UniCredit nell’operazione di finanziamento a Spontini Holding s.r.l. per l’acquisto del franchisee Oven s.r.l. gestore dei negozi Spontini®.

K&L Gates ha assistito UniCredit nell’operazione di finanziamento a Spontini Holding s.r.l., leader nel mercato della ristorazione, per l’acquisto del franchisee Oven s.r.l. gestore dei negozi Spontini® operanti in Italia nei centri commerciali.

Spontini® è uno dei marchi più conosciuti della ristorazione milanese, dal 1953, utilizzato da circa 30 punti vendita tra Italia e estero fra diretti e in franchising dove operano circa 300 dipendenti. Spontini Holding s.r.l. ha chiuso il 2018 con un fatturato complessivo di 27 milioni di euro in crescita del 15% rispetto al 2017.

Il team Banking & Asset Finance di K&L Gates che ha assistito UniCredit è stato composto dal partner Fabrizio Dotti e dall’associate Francesco Seri; Spontini Holding s.r.l. è stata assistita dall’Avv. Locatelli, dello studio milanese CLIP.legal, per la parte legale e dal Dott. Stefano Bernardini, di Bernardini & Associati, come advisor fiscale.

Il valore dell’operazione e del financing rimane riservato.

K&L Gates nomina 24 nuovi partner in quattro continenti

Vanessa Boato nominata per la sede di Milano

I partner dello studio legale globale K&L Gates LLP hanno votato per eleggere i nuovi partner della società. Sono 24 avvocati provenienti da Stati Uniti, Europa, Asia e Australia, la nomina è efficace dal 1 ° marzo 2019. Quasi il 55% degli avvocati promossi sono donne.

Vanessa Boato è stata nominata partner della sede di Milano. Boato, specializzata in Real Estate, si occupa di questioni amministrative e urbanistiche, di appalti pubblici e transazioni immobiliari e di contenziosi dinanzi a tribunali amministrativi, giurisdizioni superiori e collegi arbitrali.

L’elenco completo delle nomine è disponibile al seguente link.

Pharo: gli studi legali K&L Gates e Chiomenti hanno assistito rispettivamente Generali Real Estate SGR S.p.A. e Kryalos SGR S.p.A.

K&L Gates ha assistito Generali Real Estate SGR S.p.A., gestore del fondo immobiliare di tipo chiuso ” Toscanini”, nella vendita del complesso immobiliare ad uso uffici sito nel Comune di Milano.

Per K&L Gates ha agito il team Real Estate guidato dal partner Francesco Sanna, coadiuvato dalla senior associate Anna Amprimo, in relazione agli aspetti di diritto immobiliare afferenti il trasferimento dell’Immobile e composto dalla counsel Vanessa Boato in relazione agli aspetti di diritto amministrativo e urbanistici.
[auth href=”http://www.lefonti.legal/registrazione/” text=”Per leggere l’intero articolo devi essere un utente registrato.
Clicca qui per registrarti gratis adesso o esegui il login per continuare.”]

Chiomenti ha assistito l’acquirente Kryalos SGR S.p.A., che agiva per conto del nuovo fondo di investimento “Pharo” interamente sottoscritto da King Street, con un team guidato dal partner Umberto Borzi, coadiuvato dal senior associate Andrea Francesco Castelli e dall’associate Federica Baccigalupi. I profili di diritto finanziario sono stati seguiti dal partner Francesco Ago dal senior associate Andrea Martina e dall’associate Angelo De Michele; i profili di diritto amministrativo sono stati curati dal partner Filippo Brunetti, dal senior attorney Katia Zulberti e dall’associate Riccardo Cecatiello.”

[/auth]

Scroll to top