gatti pavesi bianchi

Gatti Pavesi Bianchi assiste Balenciaga nell’apertura del primo stabilimento industriale italiano

Gatti Pavesi Bianchi ha assistito Balenciaga nell’ambito dell’apertura del primo stabilimento industriale italiano del marchio, a Cerreto Guidi (Firenze), che occuperà diecimila metri quadrati e ospiterà anche un centro di formazione di circa 300 nuovi assunti.

Gatti Pavesi Bianchi ha agito con un team guidato dal partner Rocco Ferrari, coadiuvato dall’associate Olga Mancuso e dall’associate Maria Pia Larné per gli aspetti di diritto amministrativo. Il coordinamento è stato seguito da Andrea Telari, in-house counsel di Kering.

Il complesso nascerà dalla ristrutturazione di un ex stabilimento di Enny Pelletterie, assistita dall’avv. Gabriele Tremolanti di Selmi Tremolanti.

 

 

 

Chiomenti e Gatti Pavesi Bianchi nell’acquisizione di Optotec da parte di Sterlite Technologies

Sterlite Technologies, società indiana di digital technology quotata alla Borsa di Bombay, con sedi in 16 paesi e oltre 3000 dipendenti, ha annunciato l’acquisizione di Optotec S.p. A, società del Gruppo NTET, attiva nella progettazione, sviluppo, produzione e commercializzazione di una gamma completa di soluzioni per le telecomunicazioni e le reti FTTH in fibra ottica nei prodotti di interconnessione ottica.

L’accordo è soggetto ad alcune condizioni sospensive, tra le quali l’autorizzazione c.d. “golden power”.

Chiomenti ha assistito Sterlite Technologies  con un team guidato dal partner Marco Nicolini coadiuvato dagli associate Jacopo Frontali, Sara Chafik e Benedetta Gizzi per gli aspetti societari, dal senior associate Luigi Mariani per le tematiche labour e dall’associate Anna Maria Mazzoni per le tematiche real estate. Sterlite Technologies è stata assistita, insieme a Chiomenti, anche dallo studio indiano AZB & Partners.

Gatti Pavesi Bianchi ha assistito i venditori con un team guidato dall’equity partner Stefano Valerio coadiuvato dagli associate Vittorio Cavajoni, Guidomaria Brambilla e Claudia De Rita.

Gli aspetti finanziari dell’operazione sono stati seguiti per Optotec da DC Advisory con il CEO Alberto Vigo e l’associate Marcantonio Colonna di Stigliano.

Gatti Pavesi Bianchi si fonde con Ludovici Piccone & Partners

Lo studio legale Gatti Pavesi Bianchi (GPB) e lo studio tributario Ludovici Piccone & Partners (L&P) si uniscono per dare vita a Gatti Pavesi Bianchi Ludovici (GPBL).

Dal 1° gennaio 2021, la nuova realtà – che potrà contare su 140 professionisti, di cui 20 Equity Partner – opererà presso gli attuali uffici di Milano e Roma di GPB ed avrà una propria presenza anche all’estero nelle sedi di Londra, Vienna e Lussemburgo.

Il nuovo Studio sarà in grado di mettere a disposizione dei propri clienti nazionali ed internazionali il proprio expertise di altissimo livello in tutte le aree del diritto civile, commerciale e societario, della fiscalità nazionale e internazionale, del transfer pricing  e della pianificazione dei patrimoni privati, dei trust e dei passaggi generazionali, offrendo soluzioni innovative e sofisticate sia in operazioni societarie e di finanza straordinaria, che in questioni contenziose complesse.

La fusione realizza l’unione di due eccellenze nei rispettivi settori i cui professionisti condividono gli stessi valori e darà vita a uno Studio fortemente sinergico e integrato che, partendo da una consolidata posizione sul mercato interno, intende accrescere la propria presenza internazionale.

 

Gatti Pavesi Bianchi con Gwm Group nel lancio del primo fondo italiano di alternative lending dedicato al commercial real estate debt

Il team di fund formation & investment management di Gatti Pavesi Bianchi, guidato dal partner Eriprando Guerritore con l’associate Andrea Schiavo, ha assistito l’investment manager di GWM nella costituzione e nel lancio di “Commercial Real Estate Opportunities Fund Italy” (in acronimo “CREDO Italy”).

Si tratta di un nuovo fondo contrattuale italiano riservato ad investitori professionali e gestito dall’investment manager del gruppo GWM in regime di passaporto il cui programma di investimenti è focalizzato sul commercial real estate debt italiano secondo un approccio cd. “generalista”.

In particolare, CREDO Italy si inserisce nella più ampia strategia di GWM nel debito senior immobiliare a livello Europeo, con il lancio del fondo di diritto lussemburghese “Commercial Real Estate Opportunities Fund RAIF” (in acronimo “CREDO RAIF”), il quale mediante l’investimento in CREDO Italy realizzerà la sua strategia di investimento in debito real estate senior in Italia. L’assistenza del team ha riguardato anche gli aspetti regolamentari relativi all’ottenimento del passaporto ai fini della gestione dello schema di investimento.

Tutti gli advisors nell’operazione Velomat

Gatti Pavesi Bianchi, con un team guidato dall’equity partner Andrea Giardino e composto dal junior partner Giuseppe Toia e dall’associate Gianmarco Melillo ha assistito i soci di Velomat, società leader nel settore della progettazione e costruzione di macchine per l’assemblaggio automatico, con tecnologia continua e ad alta velocità, per chiusure e tappi, micro-pompe, apparati medicali e connettori, nell’operazione di vendita del controllo della medesima Velomat in favore di SACMI IMOLA S.C., capogruppo del Gruppo Sacmi.

Quest’ultimo è leader internazionale nella progettazione, produzione e commercializzazione di macchinari e impianti nei settori del Ceramics, Packaging (inclusi Beverage e Closures&Containers) e Food.

I soci Velomat sono stati, altresì, assistiti da Fernando e Paolo Pietrostefani – dello Studio Pietrostefani Dottori Commercialisti – in qualità di advisor finanziari.

Sacmi è stata assistita da un team composto dall’avv. Gian Luca Ughi, dal Dott. Giovanni Campolungo CFO del Gruppo Sacmi, da Elisa Sassi, head of legal department del Gruppo Sacmi e dal Dott. Massimo Magnani per la parte finanziaria.

L’operazione è volta a rafforzare la struttura di Velomat e consentirne un percorso di crescita e sviluppo all’interno del Gruppo Sacmi, pur garantendo la continuità del management di Velomat.

Gatti Pavesi Bianchi con New Guards Group nell’acquisizione di Ambush

New Guards Group – la holding milanese che dallo scorso agosto è parte del gruppo Farfetch – mette a segno una nuova acquisizione e aggiunge un nuovo brand al portafoglio di marchi che include Off White, Heron Preston, Palm Angels, Marcel Burlon e Alanui.

Fondato come marchio di gioielli nel 2008 dalla coppia Yoon Ahn, graphic designer e attuale creative director per la gioielleria maschile di Dior, e dal marito Verbal, popstar di fama internazionale, Ambush ha creato la prima collezione di ready-to-wear nel 2016 imponendosi rapidamente come uno dei marchi più interessanti del panorama internazionale.

Annoverato fra i finalisti del LVMH Prize nel 2017, Ambush conta Kanye West e Rihanna tra i propri fans e ha svolto collaborazioni con Nike, Rimowa, Sacai, Converse e Gentle Monster.

Con l’ingresso in New Guards Group, Ambush ambisce ad accelerare la crescita internazionale sia nel canale wholesale che attraverso l’apertura di negozi monomarca fuori dal Giappone.

Gli azionisti di Ambush e la coppia di fondatori del brand (che hanno reinvestito nella compagine societaria con una quota di minoranza) sono stati assistiti nell’operazione da Satoshi Shono dello studio Matsuda & Partners di Tokyo.

New Guards Group è stata assistita per gli aspetti legali da Gatti Pavesi Bianchi, con un team composto dall’equity partner Andrea Giardino e dal senior associate Filippo Sola, e da Nicola Gualmini di DVR Capital per gli aspetti finanziari. Deloitte ha coordinato le attività di due diligence contabile e fiscale e ha supportato la transazione nelle tematiche di diritto giapponese.

Tutti gli advisor nell’acquisizione di Engineering di Bain Capital e NB Renaissance Partners

Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners e Gatti Pavesi Bianchi hanno assistito un consorzio costituito da Bain Capital e NB Renaissance Partners, fondo di Neuberger Berman dedicato agli investimenti di private equity in Italia, nell’acquisizione di Engineering Ingegneria Informatica S.p.A. da Apax Partners e da un diverso fondo di NB Renaissance Partners, assistiti da Simpson Thacher & Bartlett e BonelliErede.

Di Tanno e Associati ha assistito NB Renaissance Partners per gli aspetti fiscali della transazione mentre Bain Capital è stata assistita da Pirola Pennuto Zei & Associati.
Il top management di Engineering investirà nella società insieme a Bain Capital e NB Renaissance Partners.
Engineering Ingegneria Informatica S.p.A. è leader nella fornitura di servizi informatici, sviluppo software e piattaforme digitali a supporto dei clienti nei loro progetti di trasformazione digitale.

Gattai Minoli Agostinelli & Partners ha agito con un team guidato dai Partner Bruno Gattai e Gerardo Gabrielli e dal Counsel Lorenzo Fabbrini e composto dai Counsel Damiano Battaglia e Nicola Martegani, e dagli Associate Jacopo Ceccherini e Roberto Garrone. I profili relativi al finanziamento dell’operazione sono stati seguito dal Partner Gaetano Carrello con gli associate Niccolò Vernillo, Marcello Legrottaglie e Pasquale Spiezio. Le tematiche antitrust sono state seguite dal Partner Silvia D’Alberti e dall’Associate Michele Laterza.

Gatti Pavesi Bianchi ha agito con un team guidato dall’Equity Partner Gianni Martoglia, con la Counsel Silvia Palazzetti, l’Associate Giulia Fazzioli e con Daniele Bartoli. I profili antitrust sono stati seguiti dal Counsel Andrea Torazzi mentre quelli regolamentari dalla Associate Elisa Patelli.
Per Di Tanno e Associati, invece, il team che ha seguito l’operazione è stato composto dai Partner Fabio Brunelli e Marco Sandoli, coadiuvati dall’Associate Edoardo Diotallevi.
Pirola Pennuto Zei & Associati ha assistito Bain Capital per gli aspetti di tax due diligence e structuring con un team formato dai Partner Stefano Tronconi e Nathalie Brazzelli.
Simpson Thacher & Bartlett ha agito con un team composto dal partner Derek Baird e dall’associate James Campisi, e BonelliErede ha agito con un team guidato dai partner Elena Busson e Augusto Praloran e composto dalle associate Merilina Lima Brito e Francesca Ricceri per i profili corporate, il partner Massimo Merola, membro della Task Force Golden Power, per i profili a quest’ultima correlati, e il partner Vittorio Pomarici per gli aspetti giuslavoristici.
Il top management di Engineering è stato assistito dallo Studio Accinni, Cartolano e Associati con un team guidato dall’Avvocato Francesco Cartolano.

Gatti Pavesi Bianchi e Hogan Lovells nel rafforzamento della leadership di Leonardo

Leonardo S.p.A. assistito da Gatti Pavesi Bianchi ha finalizzato all’acquisto del 100% della società elicotteristica svizzera Kopter Group AG (Kopter) da Lynwood (Schweiz) AG, assista da Hogan Lovells.

Il prezzo di acquisto, su base cash free / debt free, comprende una quota fissa del valore di 185 milioni di dollari e un meccanismo di earn out legato a specifici obiettivi a partire dal 2022. Il contratto è soggetto a specifiche condizioni e il closing dell’operazione è previsto entro il primo trimestre di quest’anno.

Leonardo S.p.A. è stata assistita da Gatti Pavesi Bianchi con un team coordinato dall’equity partner prof. Luigi A. Bianchi e guidato dall’equity partner Stefano Valerio, con il partner Gianpaolo Scandone e le associate Federica Braschi e Maria Cristina Pezzullo per gli aspetti societari, e dall’equity partner Stefano Grassani con il counsel Andrea Torazzi per gli aspetti antitrust.

Lynwood è stata assistita da Hogan Lovells con un team coordinato dal country managing partner Luca Picone con la socia di Mosca Oxana Balayan e composto dal senior associate Pierluigi Feliciani, dall’associate Francesco De Michele e dalla trainee Marina Massaro.

Gatti Pavesi Bianchi ed Herbert Smith Freehills con Italgas e Marguerite III e Marguerite IV per il gas naturale in Sardegna

È stato perfezionato il closing fra Italgas S.p.A., assistito da Gatti Pavesi Bianchi, Marguerite III e Marguerite IV, assistiti da Herbert Smith Freehills Studio Legale, per l’ingresso del fondo infrastrutturale europeo nell’azionariato di Medea e Gaxa, le società del Gruppo Italgas che operano in Sardegna nell’ambito, rispettivamente, della distribuzione e della vendita di gas.

Il team legale di Italgas, principale operatore del settore della distribuzione del gas in Italia e terzo in Europa, è stato guidato da Alessio Minutoli, General Counsel, coadiuvato da Maria Carmela Macrì e da Federica Chiariello.

Marguerite III e Marguerite IV, fondi infrastrutturali a supporto dello sviluppo di progetti nei settori energetico, rinnovabili, trasporti e infrastrutture digitali, sono stati assistiti da Herbert Smith Freehills Studio Legale che ha messo in campo un team guidato dall’Avv. Lorenzo Parola e composto dall’Equity Partner Francesca Morra, per gli aspetti di diritto della concorrenza, dagli Associate Giacomo Gavotti, Andrea Coluzzi e Giulia Musmeci, per gli aspetti Corporate M&A, e dalla Senior Associate Teresa Arnoni e dall’Associate Vanessa Nobile, per gli aspetti di diritto amministrativo.

Santander Corporate & Investment Banking ha agito con il team composto da Stefano Cannizzaro, Roberto Segantin, Luca Bidut, Giovanni Labombarda ed Angelo Montalbano in qualità di advisor finanziario di Marguerite.

Gatti Pavesi Bianchi ha agito con un team a supporto di Italgas guidato dall’Equity Partner Paola Menicati, con il Counsel Vincenzo Di Ferdinando e l’associate Alessandra Gilio per gli aspetti Corporate M&A e, per la parte relativa ai finanziamenti, dal Partner Andrea Limongelli e l’associate Isabella Rognoni.