corporate

Lorenzo Bianchi nuovo partner in LS Lexjus Sinacta

LS annuncia l’ingresso come partner di Lorenzo Bianchi, che oltre a rafforzare il dipartimento Corporate/M&A guidato dal managing partner Gianluigi Serafini

Nasce RLVT

Pensato con l’idea di evolvere il modello operativo di uno studio tradizionale diventando una realtà professionale agile e inclusiva

Cristina Gabardi nuova partner di Osborne Clarke

Osborne Clarke annuncia l’ingresso di Cristina Gabardi in qualità di partner presso la sede di Milano. Cristina andrà a rafforzare il team Corporate e M&A dello studio.

Cristina Gabardi si occupa di diritto societario e commerciale ed è esperta di M&A, operazioni straordinarie e Private Equity, progetti di fusione e scissione, joint venture. Ha poi sviluppato specifiche competenze anche nel settore dell’M&A insurance (W&I policies e prodotti affini). Si occupa, inoltre, di contrattualistica italiana e internazionale e pareristica e assiste S.p.A e S.r.l. su temi quali compliance e corporate governance.

Proviene da Gambino Repetto & Partners dove ha ricoperto il ruolo di socio per quasi tre anni. In precedenza ha lavorato per Molinari e Associati, Norton Rose Fulbright, DLA Piper e Hogan Lovells.

“L’ingresso di Cristina rafforza ulteriormente il team Corporate e M&A di Osborne Clarke” commenta Riccardo Roversi, managing partner di Osborne Clarke Italia “e la sua esperienza specifica e consolidata nel campo dell’M&A insurance ci consentirà di presidiare con maggior forza un settore dinamico e in continua evoluzione. L’aver collaborato con primari studi anche internazionali le permetterà di integrarsi facilmente in una realtà come la nostra dove la collaborazione fra i professionisti di sedi e di paesi diversi rappresenta la quotidianità”.

Con l’ingresso di Cristina Gabardi Osborne Clarke in Italia conta adesso 21 partner.

UnioLex apre al corporate e m&a con Petrucci

Fabrizio Petrucci entra a far parte di UnioLex – Stucchi&Partners.

L’avvocato Petrucci, già socio di Deloitte, Carnelutti e Delfino-Wilkie Farr&Gallagher, è specializzato in Corporate finance, M&A domestico e cross-border e Sovereign Wealth Funds.

Petrucci avrà il compito di aprire e sviluppare la nuova practice di Corporate ed M&A e di integrarla con i tradizionali settori di attività dello Studio, da sempre attivo nel campo del diritto del lavoro e delle relazioni industriali, e del private banking.

UnioLex prosegue così nel percorso di potenziamento dei servizi a favore dei clienti in aree complementari, al contempo garantendo il mantenimento degli usuali standard di professionalità ed organizzazione.

 

 

Allen & Overy nella vendita di Toscotec a Gruppo Voith

Allen & Overy ha assistito la famiglia Mennucci e Synergo Sgr, quest’ultima per conto del fondo d’investimento chiuso Sinergia II, nella cessione a Voith del 90% del capitale sociale di Toscotec.

Il restante 10% della società continuerà ad essere detenuto dal socio e amministratore deleegato di Toscotec , Alessandro Mennucci.

Fondata nel 1948, Toscotec ha sede a Lucca e con filiali in Cina e negli Stati Uniti, Toscotec offre ai suoi clienti tecnologie all’avanguardia e soluzioni personalizzate che includono linee complete di produzione, ricostruzioni e singoli componenti. A seguito dell’acquisizione da parte di Voith, Toscotec continuerà a fornire la sua gamma di prodotti e servizi e ad operare nelle proprie sedi esistenti.

Il closing dell’operazione è previsto nella prima metà del 2020, previo soddisfacimento delle condizioni sospensive, ivi inclusa l’autorizzazione dell’autorità antitrust.

Allen & Overy ha agito con un team guidato dal socio corporate Paolo Ghiglione (nella foto) coadiuvato dall’associate Laura Ersettigh e dal trainee Fabrizio De Gregorio, per gli aspetti relativi alla cessione delle partecipazioni, e dal senior associate Marco Muratore e dalla trainee Marta Avara per gli aspetti relativi agli accordi tra venditori e acquirenti. Il counsel Emilio De Giorgi ha curato gli aspetti antitrust dell’operazione.

LMCR e PWC nell’acquisizione di Samia da parte del gruppo Zschimmer & Schwarz

Zschimmer & Schwarz, multinazionale tedesca del settore chimico, ha acquisito il controllo di Samia spa, società attiva nella realizzazione di prodotti chimici per la rifinizione della pelle.

I soci finanziari venditori manterranno una quota significativa in Samia.

Samia e i venditori sono stati assistiti da Massimo La Torre e Leopoldo Giannini di LMCR.

PwC TLS Avvocati e Commercialisti ha assistito la parte acquirente, con un team multidisciplinare composto da Stefano Cancarini, Federico Magi e Matteo Steffenini per la parte legale, Francesca Tironi e Giulia Spalazzi per la parte giuslavoristica e Piera Penna per la parte fiscale. La due diligence finanziaria è stata svolta da PwC con un team composto da Francesco Giordano e Luca Petroni.

GOP assiste Safilo nell’acquisizione del 70% di Blenders Eyewear

Lo studio legale internazionale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners ha assistito Safilo Group nell’acquisizione del 70% di Blenders Eyewear, azienda di occhialeria californiana produttrice di un’ampia gamma di occhiali da sole da uomo e donna.

La proprietà della rimanente partecipazione, pari al 30% delle quote, rimarrà nelle mani del fondatore dell’azienda, Chase Fisher, ed è soggetta ad usuali opzioni put e call reciproche esercitabili a partire dal 2023.

La partecipazione del 70% è stata acquisita sulla base di una valutazione complessiva in assenza di cassa e debiti finanziari (Enterprise Value per il 100% della Società) pari a 90 milioni di dollari. Il corrispettivo da versare al closing è soggetto ai consueti aggiustamenti di prezzo. Il closing dell’operazione è soggetto a condizioni sospensive, tra cui alcune legate alle attività della Società.

Con questa acquisizione, Safilo mira ad arricchire il suo portafoglio di marchi di proprietà apportando un business innovativo e in rapida crescita, incentrato su e-commerce, D2C e omni-channel, focalizzato in particolare sugli Stati Uniti.

GOP ha assistito Safilo Group con un team composto dai partner Francesco Gianni e Andrea Marani, coadiuvati dal managing associate Nadine Napolitano (in foto) e dall’associate Martina Brunetti. Per gli aspetti di diritto statunitense, il Gruppo è stato assistito da Paul, Weiss, Rifkind, Wharton & Garrison LLP.

Blenders Eyewear è stata assistita da K&L Gates.

Michele Massironi a capo del team corporate di La Scala Società tra Avvocati

Nel processo di potenziamento dei suoi servizi legali dedicati alle Imprese, La Scala Società tra Avvocati annuncia l’ingresso tra i suoi Partner di Michele Massironi, che assumerà la responsabilità del Team Corporate.

Massironi, bolognese, specializzato nel diritto societario e commerciale internazionale, svolge da più di vent’anni la professione di avvocato e si è dedicato prevalentemente all’assistenza a piccole e medie imprese, sia italiane che estere.

E’ consulente, per il settore internazionalizzazione, dell’Unione degli Industriali della provincia di Forlì-Cesena ed è docente di diritto commerciale internazionale presso la sede di Forlì dell’Università di Bologna.

Con il contributo di Michele Massironi, La Scala intende rafforzare ulteriormente la sua offerta alle PMI, offrendo loro assistenza legale sia nelle attività ordinarie che nelle operazioni straordinarie, anche grazie a una radicata presenza sul territorio.

Massironi avrà la propria sede negli uffici di Bologna di La Scala (vero e proprio centro della rete di sedi centro-settentrionali dello Studio); ad egli si unirà anche l’avv. Fabio Dalmasso, che da anni collabora con lui.

Giuseppe La Scala, senior partner di La Scala Società tra Avvocati, ha dichiarato: “Con l’arrivo di Michele e Fabio il nostro Team Corporate acquista risorse di grandissima qualità; esse ci permetteranno anche di ampliare la nostra practice trasversale dedicata al servicing UTP. Questa crescita, dopo i recenti ingressi di Pierluigi Giammaria e di Niccolò Pisaneschi, conferma l’intenzione di La Scala di offrirsi come player pressoché completo nella gamma delle attività specifiche per la piccola impresa e le sue esigenze ordinarie e straordinarie”.

Pavia e Ansaldo, Chiomenti e Dentons nell’acquisto di C.B.G Acciai da parte di Xenon

È stato perfezionato il closing dell’acquisto, da parte del Fondo Xenon Private Equity VII, del gruppo C.B.G Acciai, attivo nella lavorazione, trasformazione e commercio degli acciai con particolare riferimento alla produzione di lame per seghe a nastro di ogni tipo.

Nell’ambito dell’operazione, gestita dal managing director di Xenon, Franco Prestigiacomo, Pavia e Ansaldo ha assistito l’acquirente per tutti gli aspetti corporate, m&a e banking inclusa la negoziazione di un finanziamento con MPS Capital Services Banca per le Imprese spa, che ha agito in qualità di banca agente, Banco BPM spa, Banca IFIS spa, Unione di Banche Italiane spa e Intesa Sanpaolo spa che hanno agito in qualità di bookrunners e mandated lead arrangers e banche finanziatrici. Pavia e Ansaldo ha assistito Xenon con un team guidato dal partner Giuseppe Besozzi (in foto a sinistra) e composto dalla counsel Maria Chiara Puglisi e dall’associate Erica Lepore. I venditori sono stati assistiti da Chiomenti con un team composto dai partner Luca Liistro e Raul-Angelo Papotti (in foto a destra) e dai senior associate Alessandro Buscemi e Gian Gualberto Morgigni rispettivamente per gli aspetti corporate e tax, mentre le banche finanziatrici dallo Studio legale Dentons con un team composto dal partner Alessandro Fosco Fagotto, dal counsel Edoardo Galeotti e dalla trainee Giulia Caselli Maldonado. Fineurop Soditic ha assistito Xenon in qualità di financial advisor con un team composto da Ilenia Furlanis, Umberto Zanuso e Michela Agostini.

Mediobanca ha assistito i venditori in qualità di financial advisor con un team composto da Antonio Da Ros, Antonio Di Lella e Michele Faustini.

Gli aspetti notarili dell’operazione sono stati curati dal Notaio Edmondo Todeschini dello Studio notarile Todeschini e Bastrenta.

Gattai, Minoli, Agostinelli advisor di FSI nell’ingresso in Kedrion

Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners è stato advisor legale di Fondo Strategico Italiano S.p.A. nell’acquisizione di una quota del 19,59% di Kedrion spa, società attiva nel settore degli emo-derivati.


Il team di Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners che ha seguito l’operazione è stato composto, per gli aspetti corporate dai partner Bruno Gattai, Gerardo Gabrielli e Stefano Catenacci e dagli associate Andrea Cerulli Irelli e Jacopo Ceccherini e, per i profili antitrust, dalla partner Silvia D’Alberti, dalla senior associate Fabiana Campopiano e dall’associate Anna Lizzi.
Kedrion è stata assistita da Carnelutti Law Firm con un team composto dai partner Carlo Pappalettera, Cecilia Cagnoni Luoni e Filippo Grillo.
Gatti Pavesi Bianchi ha assistito FSI Investimenti spa (già azionista di Kedrion con una quota del 25,06% del capitale sociale e che, ad esito dell’operazione, manterrà inalterata la propria partecipazione per effetto della sottoscrizione di un aumento di capitale alla medesima riservato) con un team composto da Giorgio Groppi e Amélie Gillet.

 

[usr 3]