Gli studi coinvolti nella cartolarizzazione Project Relais

Sono stati sottoscritti i contratti relativi alla cartolarizzazione Project Relais.

Si tratta della prima operazione di cartolarizzazione avente ad oggetto crediti derivanti da contratti di leasing che prevede la richiesta per l’ottenimento della Gacs.

In particolare, l’operazione ha ad oggetto un portafoglio di crediti in sofferenza derivanti da contratti di leasing di titolarità di Unicredit Leasing S.p.A. per un importo di GBV pari a circa euro 1,6 miliardi.

Nell’ambito dell’operazione i crediti sono stati ceduti ad una società veicolo di cartolarizzazione, mentre i beni oggetto dei contratti da cui derivano i crediti e i rapporti giuridici sono stati trasferiti ai sensi di un contratto ex articolo 58 TUB o assegnati tramite scissione parziale (a seconda dei casi) ad una società veicolo di appoggio costituita ai sensi dell’articolo 7.1, paragrafi 4 e 5, della legge 130/99 (LeaseCo).

Lo Studio Legale CappelliRCCD ha prestato assistenza ad Unicredit Leasing S.p.A. in qualità di originator dell’operazione, e a UniCredit S.p.A. agendo quale drafting counsel della documentazione contrattuale e occupandosi della strutturazione dell’operazione con un team guidato dai partner Alberto Del Din (a sinistra nella foto) e Paolo Calderaro (a destra) e composto dai partner Camilla Giovannini, Marcello Maienza e Tommaso Canepa e dai collaboratori Claudia Marcuzzo, Francesco Tarì e Federico Di Lorenzo. I profili legale dell’operazione sono stati altresì seguiti dal team legale in-house Group Legal Npe & Corporate Transactions di UniCredit S.p.A e dal general counsel per UniCredit Leasing.

UniCredit è stata inoltre assistita dai notai Mario Notari e Federico Mottola Lucano dello Studio Zabban – Notari – Rampolla e Associati che hanno diretto un team composto da altri due notai e da 12 collaboratori full time per la due diligence immobiliare e, per i profili fiscali dell’operazione, da un team dello studio legale Facchini-Rossi-Michelutti guidato dai partner Luca Rossi e Marina Ampolilla e dagli associate Vincenzo Maiese e Sara Maimone. Il Prof. Andrea Zoppini ha altresì prestato la propria assistenza a favore di UniCredit.

Legance – Avvocati Associati, con un team composto dai partner Andrea Giannelli e Vittorio Pozzi e dall’associate Giovanni Nervo, ha assistito Unicredit Bank AG, London Branch, in qualità di arranger dell’operazione, coadiuvando il team in-house interno guidato da Andrea Modolo e Alessandra Moriconi. I profili fiscali e di struttura dell’operazione sono stati seguiti dal partner Luca Dal Cerro e dal managing associate Riccardo Petrelli.

Gli aspetti di diritto inglese (ivi inclusa la predisposizione dei contratti di hedging), infine, sono stati curati dallo studio Clifford Chance, con un team composto dai partner Lucio Bonavitacola e Tanja Svetina insieme al senior associate Riccardo Coassin e all’associate Matteo Minuti.

Banca Finanziaria Internazionale S.p.A. che ha costituito il veicolo di cartolarizzazione e la LeaseCo, è stata assistita da un team di Chiomenti guidato dal partner Gianrico Giannesi con l’ausilio della counsel Anna Maria Perillo e dell’associate Alessandro Barone e, per i profili fiscali, da un team di Clifford Chance guidato dal partner Carlo Galli, coadiuvato da Mario Martignago.

doValue e Italfondiario, in qualità, rispettivamente di special servicer e master servicer dell’operazione sono stati assistiti da un team dedicato di Legance – Avvocati Associati composto dal senior counsel Marco Iannò, dal senior associate Leonardo Bafunno e dall’associate Jurgen Hyka.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top