Saglietti Bianco vince di fronte alla Corte di Cassazione per Urmet S.p.A.

Vittoria per lo studio boutique Saglietti Bianco: i dettagli della sentenza di Cassazione sulla controversia di Urmet
corte di cassazione

Urmet S.p.A. è un’azienda italiana con presenza internazionale che progetta, sviluppa e commercializza sistemi videocitofonici, citofonici, telefonici, sistemi per l’automazione e il controllo degli accessi, sistemi professionali di antintrusione, antincendio e videosorveglianza. Fondata a Torino nel 1937 con il nome di “U.R.M.E.T. – Utilizzazione e Recupero Materiale Elettro-Telefonico”, ha conosciuto uno sviluppo pressoché costante con l’acquisizione nel corso degli anni di altre aziende nell’ambito della domotica e della sicurezza.

La Urmet è stata assistita nella controversia dallo studio Saglietti Bianco, nota boutique specializzata in proprietà intellettuale, con un team costituito dal founding partner Luigi Saglietti, dalla name partner Emanuela Bianco e dall’associate Ludovica Cesaretti.

Cosa prevede l’ordinanza della Corte di Cassazione

L’ordinanza della Corte di Cassazione rigetta integralmente i motivi di ricorso della controparte, chiudendo una intensa battaglia legale instaurata dalla Urmet al fine di vedere dichiarata la nullità del brevetto della controparte o comunque l’accertamento della non interferenza con quest’ultimo del proprio sistema videocitofonico IPerVoice.

Il provvedimento è di rilievo in quanto la Cassazione ha avuto occasione di confermare il proprio recente orientamento secondo il quale è sufficiente che il giudice di merito richiami in decisione le conclusioni del consulente tecnico d’ufficio il quale già abbia considerato i rilievi dei consulenti di parte, senza dover argomentare sulle contrarie allegazioni di parte.

Inoltre, la Suprema Corte chiarisce che una doglianza circa l’errata valutazione del requisito dell’altezza inventiva dell’invenzione attiene ad una valutazione di fatto e non ad un errore di diritto.

Leggi anche...

Le Fonti TOP 50 2023-2024

I più recenti

Sentenza della Cassazione n. 21006/2024: se il vicino di casa ti mette ansia è stalking

ls lexjus sinacta

Taglio compensi avvocato del 70%: ecco cosa dice la sentenza della Corte di Cassazione

Legittimo Impedimento: la commissione giustizia approva il DDL

Niente cancellazione dall’albo per gli avvocati inadempienti alla formazione: il decreto attuativo è ancora mancante

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito legale.