Rödl & Partner con Regione Veneto nel rilancio della Pedemontana

Il dott. Claudio Finanze, Associate Partner dello studio Rödl & Partner, ha ottenuto il parere positivo dell’Agenzia delle Entrate sulla possibilità da parte di Regione Veneto di detrarre l’IVA sui costi della concessione della Superstrada Pedemontana Veneta.

Si tratta di un esito innovativo che pone in questo modo l’ente pubblico nella stessa posizione fiscale di un ente privato.

Il 30 aprile u.s., in seguito a specifico interpello la Direzione Centrale dell’Agenzia delle Entrate ha infatti confermato la correttezza dell’interpretazione proposta dal dott. Claudio Finanze sul trattamento dell’IVA in relazione all’attività svolta dalla Regione. La soluzione prevede da un lato di poter considerare detraibile l’IVA, pari  a circa euro 2,7 miliardi, sui costi della concessione, e dall’altro di poter addebitare l’IVA sui pedaggi riscossi. Tale impostazione neutralizza per la Regione l’effetto dell’IVA sull’intero progetto anche in caso di eventuali futuri aumenti dell’aliquota.

Regione Veneto, nella vexata quaestio della nuova Pedemontana Veneta, si è fatta carico del canone di disponibilità della superstrada ed incasserà i proventi da pedaggio, la cui titolarità è passata dal concessionario (SIS) alla Regione stessa. Pertanto, per questo progetto, la Regione è stata riconosciuta come soggetto passivo IVA.

Leggi anche...
Le Fonti – Legal TV
Le Fonti TOP 50 2023-2024
Speciale legge di bilancio 2024
Speciale Decreto whistleblowing
Approfondimento – Diritto Penale Tributario
Speciale Malasanità 2024
Directory Giuridica
I più recenti
Bimbo annegato a Bosco Mesola (FE), assolta la madre assistita dall’avv. Gianni Ricciuti
Sandro Bartolomucci è il nuovo Presidente dell’Organismo di Vigilanza di Autostrade Meridionali 
LS Lexjus Sinacta e Fairwise nella cessione del Midas Palace Hotel di Roma al Gruppo Barceló
I Le Fonti Awards del 9 maggio incoronano le eccellenze

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito legale.