GOP con Selecta nel contesto della ricapitalizzazione del gruppo

Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners ha assistito, per gli aspetti di diritto italiano, il gruppo svizzero Selecta – operatore leader a livello europeo nel settore della distribuzione automatica – nel contesto della ricapitalizzazione del gruppo conclusa con successo il 29 ottobre.

In particolare, l’operazione ha comportato la ristrutturazione, ai sensi di uno schema di accordo con i creditori ai sensi del diritto inglese, di tre serie di titoli senior garantiti originariamente emessi per un ammontare nominale complessivo di 1,24 miliardi di euro più 250 milioni di franchi svizzeri.

Contestualmente è stata ottenuta la modifica di una linea di credito “revolving” da 150 milioni di euro concessa da un pool di banche a Selecta. L’azionista di maggioranza di Selecta, KKR, ha inoltre anticipato 125 milioni di euro di nuovo capitale al gruppo, oltre alla linea di liquidità esistente da 50 milioni di euro che alcune affiliate di KKR avevano concesso a Selecta a marzo 2020.

Questa transazione permetterà al gruppo – nonostante le conseguenze derivanti dall’epidemia da Covid-19 ed il relativo decremento dell’utilizzo di distributori automatici nei luoghi pubblici e negli uffici – di rafforzare la propria posizione finanziaria per eseguire con successo il proprio piano strategico aziendale e per affrontare nuove opportunità di crescita.

Selecta è stata assistita da Kirkland & Ellis International e, per i profili legali di diritto italiano, da GOP con un team guidato dal partner Stefano Bucci, coadiuvato dal counsel Luca Spagna, per gli aspetti di diritto societario, e dal partner Matteo Gotti, dal counsel Piergiorgio Picardi e dall’associate Giulia Longo, per gli aspetti finanziari. Il partner Marco Zaccagnini con la managing associate Elena Cirillo hanno curato gli aspetti di debt financial markets.

 

 

Iscriviti alla newsletter