Gitti & Partners e Zulli Tabanelli e Associati con il Gruppo Mednav nella conclusione di un accordo con il ceto bancario a sostegno del Nuovo Piano Industriale

Il gruppo armatoriale romano, specializzato nel trasporto di prodotti e derivati chimici e petroliferi, controllato dalla famiglia Brullo, ha sottoscritto nei giorni scorsi con i relativi istituti finanziatori un atto modificativo degli accordi finanziari sottoscritti nel dicembre 2013 volto, tra le altre cose, a consentire la realizzazione degli investimenti sulla flotta esistente e in una nuova nave da 40.000 DWT, previsti nel nuovo Piano industriale 2018 – 2022.

Le modifiche apportate agli accordi del 2013 consentiranno al Gruppo Mednav – a seguito del conseguimento degli obiettivi di cui al Piano di risanamento 2013-2017 – di poter realizzare nuovi mirati investimenti di ammodernamento ed ampliamento della propria flotta e così confermare la propria leadership nel settore di riferimento, proseguendo nel percorso di risanamento e sviluppo avviato negli anni scorsi.

Nella suddetta operazione il Gruppo Mednav è stato assistito da Gitti and Partners, nelle persone del partner avv. Angelo Gitti e del senior associate avv. Filippo Rota, in qualità di advisor legale, da Zulli Tabanelli e Associati, nelle persone dei soci Claudio Zulli e Gianfranco Montini e del dott. Lorenzo Keller, in qualità di advisor finanziario, coadiuvati per gli aspetti di diritto marittimo da Dardani Studio Legale, nelle persone dei soci avv.ti Maurizio Dardani, Marco Manzone e Brian Dardani.

Gli Istituti finanziatori italiani sono stati assistiti da Latham & Watkins, nelle persone del partner avv. Andrea Novarese e dell’associate avv. Francesco Giovanni Giuseppe Pirisi. Hamburg Commercial Bank è stata assistita da Watson Farley & Williams, nella persona del partner avv. Furio Samela.

[usr2]

Iscriviti alla newsletter