Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /var/www/html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/dynamic-tags/tags/post-featured-image.php on line 36

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /var/www/html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/dynamic-tags/tags/post-featured-image.php on line 36

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /var/www/html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/dynamic-tags/tags/post-featured-image.php on line 36

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /var/www/html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/dynamic-tags/tags/post-featured-image.php on line 36
Eversheds con Molinaro vince il ricorso contro l'appalto indetto da Acqualatina S.p.A. - Le Fonti Legal

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /var/www/html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/dynamic-tags/tags/post-featured-image.php on line 36

Eversheds con Molinaro vince il ricorso contro l’appalto indetto da Acqualatina S.p.A.

Eversheds Sutherland con l’Impresa Molinaro vince il ricorso contro l’aggiudicazione dell’appalto indetto da Acqualatina S.p.A., per i lavori di risanamento e di ottimizzazione delle reti idriche e degli impianti nell’ATO4 – Lazio Meridionale Latina.

Eversheds Sutherland, con un team coordinato da Mariangela Di Giandomenico, Of Counsel, responsabile del dipartimento di diritto amministrativo per l’Italia, e composto da Enrica Cortelli, ha assistito l’Impresa Molinaro nel ricorso proposto da Cedils al TAR Lazio, Latina, contro l’aggiudicazione dell’appalto indetto da Acqualatina S.p.A.
[auth href=”https://www.lefonti.legal/registrazione/” text=”Per leggere l’intero articolo devi essere un utente registrato.
Clicca qui per registrarti gratis adesso o esegui il login per continuare.”]Oggetto del ricorso, i lavori di risanamento e di ottimizzazione delle reti idriche e degli impianti nell’ATO4 – Lazio Meridionale Latina, del valore di oltre 2 milioni e mezzo di euro.
Il TAR, con sentenza n. 284 del 26.5.2018, ha respinto il ricorso affermando rilevanti principi in tema di progettazione esecutiva e sistema degli accordi quadro, nonché in materia di anomalia dell’offerta.
Il TAR ha in particolare chiarito l’incompatibilità della progettazione esecutiva rispetto alle caratteristiche strutturali e alla ratio stessa di un accordo quadro, il cui obiettivo “è definire il perimetro generale delle obbligazioni contrattuali, poi destinate ad essere specificate in una successiva fase, mediante l’attivazione di specifici contratti di appalto”.
La verifica di anomalia – ha inoltre chiarito il TAR – prevede una valutazione globale e sintetica e inoltre la Commissione di gara, per l’attribuzione di un determinato punteggio, non è tenuta ad indagare di propria iniziativa la corrispondenza di quanto offerto al criterio di gara, ove il concorrente non abbia dichiarato di avere quanto richiesto dal bando.
Acqualatina è stata assistita dall’avvocato Alfredo Zaza D’Aulisio, coadiuvato dal collega di studio Giovanni Maiello, e dal responsabile degli affari legali della Società, avv. Tiziana Ferrantini.

[/auth]

Leggi anche...
Le Fonti - Legal TV
Directory Giuridica
Le Fonti Legal – settembre ottobre 2022
Speciale Crisi di impresa n.76-77
Speciale Commercialisti
Libro d’Oro
Speciale Malasanità – N°67
Rimani aggiornato
I più recenti
AM Advisor eccellenza nella Consulenza Gestionale Strategica
Studio Previti rafforza la comunicazione e marketing con Giuseppe Antonelli
Doppia vittoria di Stefanelli&Stefanelli al CdS
Avocom Law Firm con ITP Group per il finanziamento nella fornitura di gas etano

ACCESSO NEGATO

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito legale.