Non categorizzato

Appalti pubblici, le novità della legge delega

Nell’ultima puntata di Doppio Binario si è parlato di appalti pubblici, della Legge Delega che è stata da poco approvata, si è parlato anche del tema delle concessioni con Carlo Malinconico, Partner dello Studio Legale Malinconico & Gentile e con l’avvocato Domenico Gentile, Partner dello Studio Legale Malinconico & Gentile.

Organismo di vigilanza, l’attività in tempo di pandemia

Nuova puntata di Doppio Binario. Abbiamo parlato dell’attività dell’organismo di vigilanza in questo periodo emergenziale.

Esame da avvocato: le nuove date

Esame da avvocato rinviato a data da destinarsi.

O meglio, le date degli scritti saranno indicate il 18 dicembre 2020. È arrivato quindi il provvedimento del ministero della giustizia di differimento causa Covid delle date delle prove scritte dell’esame di abilitazione all’esercizio della professione forense, ed è stato pubblicato nella sezione Concorsi della Gazzetta Ufficiale (n. 88 del 10 novembre scorso). Le domande dovranno essere presentate entro il 12 febbraio 2021. Ma andiamo con ordine.
Le prove scritte per l’esame da avvocato 2020 si sarebbero dovute tenere il 15, 16 e 17 dicembre 2020, ma sono state cancellate per via della seconda ondata dell’emergenza sanitaria dal dpcm del 3 novembre scorso, che ha sospeso le prove scritte degli esami di stato per l’abilitazione all’esercizio delle professioni. “L’accesso di centinaia o di migliaia di candidati presso le sedi di esame”, recita il testo del Comitato tecnico scientifico, “l’asserita impossibilità di prevenire assembramenti e la lunga durata prevista per le prove di esame, costituiscono, nella contingenza attuale della epidemia, fattori di criticità molto rilevanti che sconsigliano l’espletamento delle prove scritte nelle date programmate”.
Le nuove date, come detto, saranno indicate nella Gazzetta Ufficiale – 4° serie speciale n. 98 del 18 dicembre 2020, mentre la domanda di partecipazione dovrà essere inviata per via telematica entro il 12 febbraio 2021 e, con decreto ministeriale che sarà pubblicato nella G.U. (4° serie speciale, n. 21) del 16 marzo 2021, saranno individuate eventuali misure anti contagio per l’accesso e la permanenza alle sedi concorsuali.

Norton Rose Fulbright e GOP nel primo Green Loan in Italia per il rifinanziamento di tre impianti eolici di Cubico

Norton Rose Fulbright e Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners hanno assistito, rispettivamente, il pool di banche finanziatrici composto da Crédit Agricole, Société Générale, BBVA e Siemens Bank, e Cubico Sustainable Investments (Cubico) nell’ambito dell’operazione di rifinanziamento su base limited recourse, del valore di circa €173 milioni, di un portafoglio di tre impianti eolici della potenza complessiva installata di 99 MW situati in Basilicata, Campania e Puglia, di proprietà di Cubico.

La transazione rappresenta il primo esempio di Green Loan in Italia per il rifinanziamento di impianti alimentati da fonti rinnovabili secondo i principi della Loan Market Association.

Cubico, società leader a livello mondiale nel settore delle infrastrutture per l’energia rinnovabile, è presente in Italia con 37 impianti, con una capacità totale di 233 MW, suddivisi tra tecnologia fotovoltaica e eolica.

Il team di Norton Rose Fulbright che ha redatto la documentazione del nuovo finanziamento è stato guidato dall’Avv. Arturo Sferruzza, partner e capo dei dipartimenti di Banking ed Energy della sede italiana, assistito dal Counsel Luigi Costa, dalla Senior Associate Ginevra Biadico e dai trainee Alessandra Cordani, Francesco Bianco e Marcello Caione.

 

Il team di GOP è stato coordinato dal partner Francesco Puntillo e dal Counsel Maria Panetta coadiuvati dagli Associate Lorenzo Andrea Ottaviani, Lorenzo Pietro Spiller, Michela Maresca e Niccolò Antongiulio Romano per gli aspetti finanziari e corporate nonché dal Counsel Angelo Crisafulli e dall’Associate Lorenzo Piscitelli per i profili di diritto amministrativo.

Deloitte Legal potenzia il private equity con Carlotta Robbiano

Deloitte Legal annuncia l’ingresso di Carlotta Robbiano in qualità di of counsel nella practice di Corporate M&A dello Studio.

Carlotta Robbiano porta in Deloitte Legal una consolidata esperienza nell’ambito del private equity, settore in cui ha assistito alcuni dei principali fondi in numerose operazioni, sia domestiche che internazionali.

La sua attività è in particolare focalizzata sull’industry del fashion and luxury, nell’ambito del quale ha svolto attività di consulenza commerciale e straordinaria a diverse società leader nel settore.

Approda in Deloitte Legal dopo diversi anni quale of counsel dello studio legale internazionale Simmons & Simmons LLP, presso le sedi di Milano e Londra.

Insieme a lei entra a far parte di Deloitte Legal la dott.ssa Aurora Falsarella, che dal 2017 collabora con Robbiano supportandola nelle attività Corporate e M&A nell’ambito del fashion and luxury.

Dopo la recente apertura della sede di Bari, lo Studio continua con successo l’attività di espansione con sempre nuove ed eccellenti assunzioni, a dimostrazione di una forte politica di crescita in Italia, country che a livello mondiale sta riuscendo a ritagliarsi un ruolo sempre più importante nel network.

“L’arrivo di Carlotta Robbiano consolida la practice di Corporate M&A di Deloitte Legal, e il suo contributo servirà a rinforzare il focus dello studio sia nel settore del fashion, in cui Deloitte Legal vanta già un’affermata posizione, sia del private equity” afferma Giorgio Mariani, Partner e responsabile della practice Corporate M&A dello Studio

 

Freshfields assiste Advent nell’acquisizione di Industria Chimica Emiliana

Freshfields Bruckhaus Deringer LLP ha assistito Advent International nell’acquisizione di Industria Chimica Emiliana (“ICE”), al termine di una procedura competitiva che ha visto interessati diversi fondi internazionali e italiani.

L’azienda emiliana, fondata nel 1949 dalla famiglia Bartoli, assistita dallo studio legale BonelliErede, è uno dei maggiori produttori di derivati della bile bovina.

Il partner Nicola Asti e il senior associate Luca Sponziello hanno coordinato il team di Freshfields, coadiuvati per gli aspetti corporate da Solange Baruffi, senior associate, Francesco Barcellini e Arianna Freschi. I profili antitrust sono stati seguiti dal partner Gian Luca Zampa e dalla counsel Ermelinda Spinelli; gli aspetti finance dal partner Francesco Lombardo e dal senior associate Giuliano Marzi, supportati da Beatrice Melito e Federico Cazzaniga; i profili autorizzatori dalla senior associate Stefania Guarino; i profili fiscali dal partner Renato Paternollo, dalla senior associate Eugenia Severino e dall’associate Toni Marciante; i profili giuslavoristi dal partner Luca Capone e dal senior associate Lorenzo Fusco, con il supporto di Giovanni Fabris; i profili di diritto immobiliare dal counsel Nicola Franceschina, coadiuvato da Francesca Leonelli; mentre il partner Fabrizio Arossa ha curato gli aspetti inerenti la compliance.

Gli enti finanziatori dell’operazione sono stati assistiti, per gli aspetti legali di diritto italiano, da Greenberg Traurig Santa Maria con i partner Corrado Angelelli e Alessio Gerhart Ruvolo, il senior Associate Caterina Napoli e l’associate Antonio Izzi e, per gli aspetti fiscali di diritto italiano, da Ludovici Piccone & Partners con il partner Michele Aprile e l’associate Daniel Canola.

 

[usr 3]

Totaro nominato presidente dell’Organismo di Vigilanza di TPER

Alessio Totaro, socio dello studio LS LexJus Sinacta, è stato confermato dal Consiglio di Amministrazione di TPER S.p.A nel ruolo di presidente dell’Organismo di Vigilanza della società.


TPER S.p.A., società di trasporto pubblico dell’Emilia Romagna, impiega oltre 2.500 addetti ed ha recentemente perfezionato un prestito obbligazionario per un ammontare di 95 milioni di euro, quotato alla Borsa di Dublino.

Zurich Italia nomina Diana Allegretti nuovo General counsel

Zurich Italia rafforza il proprio Executive Team con l’ingresso di Diana Allegretti in qualità di General Counsel.

Diana Allegretti proviene da DeA Capital Group, società quotata sul segmento STAR di Borsa Italiana attiva nell’alternative investment, dove ha ricoperto il ruolo di Head of Corporate Affairs and Secretary of the Board of Directors.

In oltre vent’anni di carriera, Diana ha maturato una consolidata esperienza nel settore legale lavorando in prestigiose realtà nazionali e internazionali, tra cui Baker & McKenzie e Linklaters. Nel suo percorso professionale si è dedicata ad ambiti quali capital markets e corporate/M&A, con un particolare focus su operazioni di quotazione in Borsa, fusioni e acquisizioni, private equity e riorganizzazioni aziendali.

WFW con i partner italiani di GMC nell’acquisizione dell’80% di Zouros

Watson Farley & Williams (“WFW”) ha assistito Rimorchiatori Riuniti, Fratelli Neri e Rimorchiatori Laziali, i tre soci italiani della joint venture greca Greek-Euro Towage Maritime Company (“GMC”), nell’accordo per rilevare l’80% del capitale di Zouros.

L’operazione riguarderà anche la flotta della joint venture, composta ad oggi da quattro rimorchiatori azimutali, che si unirà ai mezzi gestiti da Zouros.

Zouros, gruppo greco che svolge il servizio di rimorchio nei due principali scali in Grecia, ovvero il Pireo e il porto di Salonicco, manterrà il restante 20% e resterà responsabile dell’impiego operativo dei mezzi insieme alla stessa GMC.

Il team di WFW è stato guidato dal partner Furio Samela, responsabile del dipartimento di shipping finance, coadiuvato dal senior associate Michele Autuori e dagli associate Antonella Barbarito e Beatrice D’Amato. Per gli aspetti di diritto greco è stata coinvolta la sede di Atene di WFW nelle persone del partner Marisetta Marcopoulou e dell’associate Matina Kanellopoulou.

[usr2]

Merani Vivani per la vendita del Centro Interportuale Merci di Novara

Lo studio Merani Vivani e Associati ha ricevuto incarico da Finpiemonte Partecipazioni S.p.a. per assisterla nella procedura di vendita della partecipazione di maggioranza detenuta in CIM S.p.a., società mista pubblico privata che gestisce il Centro Interportuale Merci di Novara.

Il team di Studio, guidato dall’avv. Carlo Merani, si è occupato della predisposizione del bando di gara, della preparazione delle data room nonché dell’assistenza alla procedura di vendita. Il procedimento si è concluso con l’aggiudicazione all’offerta presentata da Combiconnect S.p.a., controllata dall’operatore intermodale svizzero HUPAC, per l’importo di 175 milioni di euro circa. È attualmente in corso la fase di verifica dei requisiti e di successiva sottoscrizione del contratto di acquisto.

CIM movimenta oltre 300.000 TEU (misura standard di volume nel trasporto mediante container, equivalente a circa 40 metri cubi) collocandosi insieme ai Centri di Bologna e di Padova ai vertici del sistema combinato di trasporto dell’Italia settentrionale, guidato dall’interporto “Quadrante Europa” di Verona. CIM si trova al centro della piattaforma territoriale strategica transnazionale 2“Corridoio dei due mari” e della piattaforma territoriale strategica transnazionale 1 “Corridoio V”. L’interporto è ubicato lungo l’autostrada A4 Torino-Trieste, vicinissimo al casello autostradale di Novara Est ed è anche in prossimità dell’importante percorso autostradale della A26 – Genova-Gravellona Toce.

Iscriviti alla newsletter