pavia e ansaldo

Pavia e Ansaldo con Ethica Global nell’acquisizione di DM Tecnik

Un team coordinato dal partner Alberto Bianco e formato da Erica Lepore e Andrea Romanò, ha assistito la holding di investimento Ethica Global Investments

Labomar ammessa alle negoziazioni su Aim Italia. Pavia e Ansaldo e GOP gli studi coinvolti

Labomar è stata ammessa da Borsa Italiana alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie sul sistema multilaterale di negoziazioni AIM Italia.

Fondata da Walter Bertin nel 1998 a Istrana, in provincia di Treviso, Labomar è un CDMO (Contract Development and Manufacturing Organization), ossia società specializzata nello sviluppo e produzione di integratori alimentari, dispositivi medici, alimenti a fini medici speciali e cosmetici per conto terzi.

Pavia e Ansaldo ha assistito Labomar S.p.A. con un team coordinato dal socio Mia Rinetti, coadiuvata  dagli associate Antonella Camilli e Guglielmo Ferrari.

Lo studio legale internazionale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners ha assistito IMI – Intesa Sanpaolo (Global Coordinator & Joint Bookrunner), CFO SIM (Joint Bookrunner) e Banca Mediolanum (Nomad e Financial Advisor) con un team coordinato dal partner Antonio Segni, coadiuvato dal partner Mariasole Conticelli  e dal senior associate Marco Valdes, dall’associate Nicola Musicco e da Valentina Soldovilla.

 

Pavia e Ansaldo con Marcelo Burlon nell’ingresso in Healthy Color

Lo Studio legale Pavia e Ansaldo, con un team formato dal partner Alberto Bianco e dall’associate Giulio Nobile, ha prestato assistenza a favore di Marcelo Burlon in relazione a tutti gli aspetti legali relativi all’operazione di ingresso, con una partecipazione di minoranza qualificata, nel capitale sociale di Healthy Color, l’healthy fast food inaugurato a ottobre 2019 da Andrea Petagna e da Sfera Ebbasta in via della Moscova a Milano.

L’operazione di investimento è finalizzata a finanziare il percorso di crescita di healthy color, brand milanese dotato di una forte identità e un ampio programma di sviluppo, confermato anche in era post Covid, guidato dall’amministratore delegato Alessandro Galleni.

Marcelo Burlon è stato altresì assistito da Fabrizio Baudo e Antonella Baudo, dello Studio BTA Baudo Tax and Accounting, in relazione a tutti gli aspetti fiscali e contabili, nonché da Emanuele Perrucchetti con riferimento agli aspetti finanziari.

Andrea Petagna e Sfera Ebbasta sono stati assistiti dall’avvocato Marco Giontella e dal dottor Lorenzo Di Donato, dello Studio Giontella e Associati, in relazione agli aspetti legali e fiscali dell’operazione.

L’amministratore delegato Alessandro Galleni è stato assistito, nella negoziazione degli accordi di management, dall’avvocato Daniela Vaiani, dell’omonimo studio.

 

Pavia e Ansaldo con il fondo Threestones per l’acquisizione della quinta residenza in Spagna

Lo Studio legale Pavia e Ansaldo, con un team composto dalla partner responsabile della sede di Barcellona, Meritxell Roca Ortega, e dagli avvocati Alessandro Tenchini e Javier Vicente García, ha prestato consulenza al fondo di investimento del Lussemburgo TSC Fund Eurocare Real Estate, gestito da Threestones Capital Management S.A., nell’acquisizione della residenze per anziani “Puente Viesgo” (Cantabria), con la quale ha ampliato a cinque il proprio portafoglio di centri residenziali di terza età in Spagna.

Threestones Capital Management S.A. è una SGR specializzata in ambito Real Estate che opera sotto la supervisione delle autorità finanziarie del Lussemburgo (CSSF), in conformità con la normativa finanziaria europea. L’operazione rappresenta il quinto investimento del fondo in Spagna con l’acquisizione, nel 2018, della residenza “Cambrils Suite” nella provincia di Tarragona e con l’acquisizione di tre residenze in Ibiza, Burgos e Barcellona, tutte operazioni che si collocano nell’ambito di una strategia di investimenti nell’intero territorio spagnolo.

L’operazione comprendeva il trasferimento della gestione del centro al Gruppo Colisée. Il Gruppo Colisée è uno dei principali player del settore socio-sanitario in Europa, con oltre 37 anni di esperienza ed è presente in diversi paesi come Francia, Belgio, Germania, Italia e Spagna. Il Gruppo Colisée gestisce più di 270 residenze per anziani, offrendo alloggio e assistenza a più di 26.800 residenti e con una forza lavoro di oltre 18.350 persone. Il Gruppo Colisée consolida da diversi anni la sua posizione nel mercato socio-sanitario europeo, e particolarmente in Spagna, dove gestisce più di 40 centri geriatrici ed intende continuare la sua crescita ed espandere i suoi servizi in tale paese.

In questa operazione, il Gruppo Colisée è stato assistito dall’ufficio di Madrid dello studio legale internazionale DLA Piper.

Pavia e Ansaldo con Railpool per l’acquisizione della Divisione Locomotive Elettriche di LocoItalia da FNM e Tenor

Il gruppo tedesco Railpool ha sottoscritto un accordo con le italiane FNM spa di Milano e Tenor srl di Genova, avente ad oggetto l’acquisizione della Divisione Locomotive Elettriche di LocoItalia srl.

La conclusione dell’operazione è soggetta a determinate condizioni. Le parti hanno concordato di mantenere riservato il valore dell’operazione.
Pavia e Ansaldo ha assistito Railpool con un team guidato dal Partner Sven von Mensenkampff con la Junior Associate Ilaria Stassano (entrambi Corporate/M&A), la Partner Valentina Simonelli (Diritto del lavoro), la Counsel Arianna Paternicò (IP) e il Partner Marco Jannon (Tax). FNM e Tenor hanno gestito la vendita con i loro team legali interni.

Pavia e Ansaldo con Trenitalia nell’alta velocità in Spagna

Lo Studio Legale Pavia e Ansaldo ha assistito Trenitalia S.p.A. nella partecipazione – mediante stesura della relativa contrattualistica – al consorzio ILSA in partnership con Air Nostrum, con riferimento alla gara per la selezione dell’operatore ferroviario nell’alta velocità in Spagna.

Il Consorzio ILSA si è aggiudicato il servizio di trasporto da parte di ADIF, il gestore dell’infrastruttura ferroviaria spagnola, per le tratte Madrid-Barcellona, Madrid-Valencia/Alicante e Madrid-Malaga/Siviglia.

Per Pavia e Ansaldo ha agito un team composto dai partner Nico Moravia e Daniele Carminati e dalla counsel Alessandra Grandoni, con il supporto dell’ufficio di Barcellona coordinato dalla partner Meritxell Roca Ortega; il team Pavia e Ansaldo ha lavorato in stretta collaborazione con il team interno di Trenitalia composto anche dai legali, avv.ti Domenico Galli, Anna Rita Leo, Federica Gambardella di Trenitalia e dagli avv.ti Michele Panato e Paola Goi di Ferrovie dello Stato Italiane.

Pavia e Ansaldo con Mittel nell’acquisizione di Ciesse Piumini

Pavia e Ansaldo ha assistito Mittel S.p.A. nell’acquisizione di una quota del 90% di Sport Fashion Service S.r.l., società che opera nel mercato dell’abbigliamento informale ed in particolare nei segmenti di urban/lifestyle e outdoor, per il tramite del brand icona Ciesse Piumini.

L’operazione rafforza il piano strategico di Mittel focalizzato sulla creazione di valore attraverso una strategia di investimenti diversificati in settori di eccellenza del Made in Italy.

L’acquisizione è stata interamente finanziata con mezzi propri. Pavia e Ansaldo, con i partner Stefano Bianchi e Anna Saraceno e il junior associate Giovanni Gila ha assistito Mittel per tutti gli aspetti corporate dell’acquisizione. Gli aspetti di diritto del lavoro sono stati seguiti dal partner Valentina Simonelli e dal senior associate Francesco Vitella.

Gli aspetti notarili dell’operazione sono stati curati dal notaio Simone Chiantini dello Studio Notarile Associato Mariconda Chiantini.

Pavia e Ansaldo con il Fondo Threestones per l’acquisizione di tre residenze in Spagna

Lo studio legale Pavia e Ansaldo, con un team composto dalla partner responsabile della sede di Barcellona, Meritxell Roca Ortega, e dagli associati Alessandro Tenchini e Javier Vicente García, ha prestato consulenza al fondo di investimento del Lussemburgo TSC Fund Eurocare Real Estate, gestito da Threestones Capital Management S.A., nell’acquisizione delle residenze per anziani “Sa Residència” (Ibiza), “La Saleta Villagonzalo” (Burgos) e “Jardins de Valldoreix” (Sant Cugat del Vallès) in Spagna, che continueranno ad essere gestite dal gruppo Colisée.

 

Threestones Capital Management S.A., è una sgr specializzata in ambito Real Estate che opera sotto la supervisione delle autorità finanziarie del Lussemburgo (CSSF), in conformità con la normativa finanziaria europea. L’operazione rappresenta il secondo investimento del fondo in Spagna, dopo l’acquisizione, lo scorso anno, della residenza “Cambrils Suite” nella provincia di Tarragona, e si colloca nell’ambito di una strategia di investimenti in tutto il territorio spagnolo.

Il Gruppo Colisée è uno dei principali player del settore socio-sanitario in Europa, con oltre 37 anni di esperienza ed è presente in diversi paesi come Francia, Belgio, Germania, Italia e Spagna.

In questa operazione, il Gruppo Colisée è stato assistito dall’ufficio di Madrid dello studio legale internazionale DLA Piper. 

Libyan Foreign Investment Co. riprende l’attività in Italia partendo dalle proprietà immobiliari

Libyan Foreign Investment Co. riprende l’attività in Italia partendo dalle proprietà immobiliari. L’Autorità di investimento libica è assistita dallo Studio legale Pavia e Ansaldo.

L’ufficio rappresentanza di Roma della Libyan Foreign Investment Co. S.A.L. (nel seguito la “LAFICO”), assistito dallo studio legale Pavia e Ansaldo con gli avvocati Mario di Giulio e Caterina Luciani, ha chiesto chiarimenti al Comitato di Sicurezza Finanziaria, istituito presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, sullo stato di applicazione delle misure restrittive in relazione alle proprietà immobiliari di società controllate o partecipate dalla medesima LAFICO in Italia, di cui alla comunicazione del Consiglio delle Nazioni Unite del 7 marzo 2012 e della normativa vigente di cui al Regolamento (UE) n. 44/2016 (concernente misure restrittive in considerazione della situazione in Libia che abroga il regolamento (UE) n. 204/2011).

All’esito degli accertamenti svolti, si è addivenuti alla conclusione che tali immobili, detenuti in Italia da società controllate o partecipate dalla LAFICO, non sono oggetto di misure restrittive e sono pertanto nella piena disponibilità della LAFICO medesima. A questo proposito il dottor Salaheddin El Busefi, legale rappresentante della LAFICO in Italia dal 2017, ha dichiarato con fermezza che intende migliorare la reputazione della Libyan Foreign Investment nel Paese, promuovere e riorganizzare le sue attività di investimento in Italia, il luogo perfetto per raggiungere tali obiettivi.

Il dottor El Busefi ha affermato che “la Libia intrattiene un rapporto storico e di assoluta importanza con l’Italia e mentre nuovi fondi e paesi sono alla ricerca di opportunità commerciali in Italia, è innegabile l’interesse italo-libico esistente da decenni ed è questo rapporto che assicura la promozione, la garanzia e l’apertura di nuove opportunità di investimento che consolidano questo rapporto fraterno.”

Secondo il dottor El Busefi: “il chiarimento del Comitato di Sicurezza Finanziaria in questo frangente dimostra in modo lampante tale incoraggiamento e intenzione; condividiamo con loro un fruttuoso rapporto di lavoro su una solida base legale e tecnica con uno sviluppo economico che ci auguriamo di rendere ancora più fruttuoso. Dai comuni alle missioni diplomatiche italiane, condividiamo un legame forte con tutti i nostri punti di contatto italiani, che sono molto disponibili ad assistere ed appoggiare il nostro istituto e la rappresentanza della LAFICO in Italia è consapevole del sostegno offerto per un progresso economico e commerciale. Da questo punto di partenza, è nostra intenzione riprendere i contatti e creare dei nuovi legami con la comunità bancaria e il settore degli investimenti nonché l’industria finanziaria all’interno del Paese, sia del settore pubblico sia del settore privato.

Pavia e Ansaldo e Orrick nell’acquisizione di International Chips

Pavia e Ansaldo ha assistito Surfaces Technological Abrasives S.p.A. nell’acquisizione di International Chips, leader nella produzione di consumabili per la vibro-finitura di leghe leggere e ferrose

Grazie a questa acquisizione, il Gruppo Surfaces amplia la gamma di beni di consumo destinati all’industria ceramica, lapidea, del vetro e della meccanica entrando nel settore della finitura e super finitura dell’accessorio moda, della minuteria metallica e dell’aeronautica.

Agli stabilimenti produttivi di Surfaces Technological Abrasives (Cenate Sotto, Bergamo), ADI (Thiene, Vicenza), NoCoat (Monteveglio, Bologna), RBM (Baldichieri D’Asti, Asti) si aggiunge International Chips (Domodossola, Verbania), dove verranno prodotti i preformati plastici abrasivi ad umido ed a secco, utensili diamantati resinoidi e mole elastiche per superfiniture.

Pavia e Ansaldo ha agito con un team composto dal partner Giuseppe Besozzi, dalla counsel Maria Chiara Puglisi e dalla trainee Nicoletta Botta.

I soci di International Chips sono stati assistiti da Orrick con un team composto dal partner Attilio Mazzilli, dall’of counsel Alessandro Vittoria, dal senior associate Francesco Pezcoller e dal trainee Angelo Timpanaro e da Ethica Corporate Finance in qualità di advisor finanziario con un team composto da Giorgio Carere, Roberto Ture e Carlo Bolduri.

Iscriviti alla newsletter