Nuova composizione negoziata, esperti in campo

Tra le maggiori novità per i professionisti che si occupano della delicata materia della crisi di impresa, è stata introdotta, nel corso del 2021, la nuova normativa sulla composizione negoziata.

Tra le maggiori novità per i professionisti che si occupano della delicata materia della crisi di impresa, è stata introdotta, nel corso del 2021, la nuova normativa sulla composizione negoziata, che consente all’imprenditore che attraversa una crisi reversibile, di perseguire il risanamento dell’impresa con il supporto di un esperto indipendente, che ha il ruolo di agevolarlo nelle trattative con i creditori e gli altri soggetti interessati.
Lo afferma Riccardo Rapelli, commercialista dello Studio BNC – Berta, Nembrini, Colombini e Associati , che a Le Fonti Legal ha raccontato le principali novità occorse per le imprese nell’anno passato, le prospettive di sviluppo per i settori strategici per lo studio, e le prospettive di crescita della firm. Da segnalare, secondo Rapelli, l’adozione o la proroga di interventi che hanno stimolato e supportato la ripresa economica, nell’ambito del PNRR, come il Piano Transizione 4.0 nonché tutta la normativa sui bonus per l’efficientamento degli edifici che hanno dato notevole impulso al settore edilizio.
Nel 2022, invece, lo studio auspica un ritorno alla normalità per concentrarsi sulla consulenza per lo sviluppo delle imprese, che non si concentra solo sulla consulenza fiscale, contabile e del lavoro, ma anche in settori chiave come fusioni & acquisizioni e finanza aziendale, con focus team dedicati. Gli obiettivi dello studio, in generale, passano sia dallo sviluppo di nuove specializzazioni interne, sia attraverso possibili aggregazioni di altre realtà professionali, in corso di valutazione.

Quali sono le principali novità normative emerse nel corso del 2021 nel vostro settore di riferimento?
Nel corso del 2021 sono proseguiti gli interventi normativi con i decreti Sostegni e Sostegni-bis, che hanno previsto misure a favore di attività colpite dalla crisi pandemica.
Inoltre, nell’ambito del PNRR, sono state adottati o prorogati interventi che hanno stimolato e supportato la ripresa economica quali ad esempio il Piano Transizione 4.0 nonché tutta la normativa sui bonus per l’efficientamento degli edifici che hanno dato notevole impulso al settore edilizio.
Sul lato della crisi d’impresa è stata invece introdotta la nuova normativa sulla Composizione Negoziata, attiva dallo scorso 15 novembre, che consente all’imprenditore che attraversa una crisi reversibile, di perseguire il risanamento dell’impresa con il supporto di un esperto indipendente, che ha il ruolo di agevolarlo nelle trattative con i creditori e gli altri soggetti interessati.

Quali le prospettive di sviluppo per il 2022 in riferimento al vostro core business?
Nel corso del 2022 auspichiamo ovviamente un ritorno alla “normalità” anche per la nostra professione, per focalizzarci sulla consulenza per lo sviluppo delle imprese, viste le importanti sfide che le attendono.
Lo Studio BNC affianca infatti alla tradizionale consulenza fiscale, contabile e del lavoro, quella in M&A e finanza aziendale, con focus team dedicati, e per le quali il 2022 si preannuncia ricco di attività.
La nuova Composizione Negoziata e l’assistenza alle imprese in difficoltà costituiranno altresì attività che lo studio affronterà anche grazie alla consolidata esperienza dei suoi professionisti.
Saremo inoltre certamente operativi su tutto quanto legato all’attivazione del PNRR, anche grazie alla partnership con Conlabora, una società di advisory specializzata sull’attivazione di risorse e contributi finanziari per le imprese.

Quali invece le prospettive di crescita del vostro studio e le novità che si sente di anticipare per il 2022?
Lo Studio BNC ha centrato gli obiettivi di crescita nel 2021, nonostante il difficile contesto nel quale esercitare la professione. Gli obiettivi che ci siamo posti nel 2022 sono ancora più ambiziosi e passano sia dallo sviluppo di nuove specializzazioni interne, sia attraverso possibili aggregazioni di altre realtà professionali, in corso di valutazione, con l’obiettivo di ampliare l’offerta di servizi professionali fornita dello studio.

Leggi anche...

Le Fonti TOP 50 2023-2024

I più recenti

Nuova legge in Germania: proibiti i pro-life vicino a cliniche e consultori

Esame cassazionisti 2024: quando si terranno e dove

Decreto salva casa 2024: novità sulla sanatoria delle difformità parziali e variazioni essenziali

Sentenza della Cassazione n. 21006/2024: se il vicino di casa ti mette ansia è stalking

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito legale.