Carriere

WFW annuncia l’ingresso di Mazzei e del suo team nel dipartimento di diritto amministrativo

Watson Farley & Williams (“WFW”) annuncia l’ingresso nel Dipartimento di Diritto Amministrativo, guidato da Tiziana Manenti, di quattro nuovi professionisti: Giannalberto Mazzei, Arcangelo Pecchia, Federica Politi e la Dott.ssa Ludovica Cesari.

Giannalberto Mazzei, in precedenza legale interno in SACE e partner da oltre dieci anni del dipartimento di diritto amministrativo e dell’energia dello studio Macchi di Cellere Gangemi, entra in WFW in qualità di Counsel. Coordinerà un team che, integrando l’area specialistica Energy di WFW, apporterà la propria expertise in appalti pubblici, infrastrutture a rete, public utilities (TPL e servizio idrico), servizi di trasporto aereo, nonché nel contenzioso amministrativo anche nell’area Trasporti e Infrastrutture.
Mazzei fornisce consulenza ed assistenza, anche in giudizio, per importanti gruppi industriali italiani e stranieri attivi nel mercato della produzione di energia elettrica (fonti rinnovabili e convenzionali), nel settore della produzione, trasporto e vendita di gas naturale, nei lavori portuali e nella regolamentazione del mercato dell’energia. L’assistenza riguarda sia aspetti regolamentari (procedimenti autorizzativi, concessioni, accesso alle reti), sia tematiche contrattuali relative alla realizzazione e gestione di infrastrutture.
Il team è composto dal Senior Associate Arcangelo Pecchia, che ha ampia esperienza nel contenzioso amministrativo e nella consulenza in materia di contrattualistica pubblica e servizi pubblici locali; dall’Associate Federica Politi, specializzata in appalti pubblici e trasporto aereo, e dalla Trainee Ludovica Cesari, che sta conseguendo un Master in antitrust e regolazione dei mercati.
Tranchino (Head WFW Italia) ha commentato: “Siamo felici di aggiungere questo ulteriore tassello al processo di sviluppo della practice italiana con l’ingresso di professionisti dalla comprovata esperienza nei settori di riferimento.”

Herbert Smith Freehills rafforza il team energy e infrastructure con Leonforte

Lo studio legale Herbert Smith Freehills rafforza ulteriormente la propria presenza sul mercato dell’Energy e infrastructure in Italia con l’ingresso di Andrea Leonforte nel ruolo di responsabile del team di diritto amministrativo.

Leonforte fornirà assistenza, sia in ambito giudiziale sia stragiudiziale, sugli aspetti regolamentari relativi ai progetti di sviluppo, acquisizione e finanziamento di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, oil&gas, infrastrutture e transizione energetica.
Dopo aver conseguito un LLM presso il King’s College di Londra, l’Avv. Leonforte si è specializzato in diritto amministrativo, con un particolare focus nelle aree dell’energia, del diritto ambientale, dell’edilizia ed urbanistica e degli appalti pubblici.
Forte di una consolidata expertise maturata in oltre 15 anni di impegno sulle più importanti operazioni del mercato, Leonforte assiste regolarmente il settore pubblico, fondi di investimento, utilities e primarie società italiane e straniere in tutte le fasi di sviluppo e finanziamento di progetti greenfield nonché di operazioni di M&A nel settore dell’energia,
Nel corso della sua carriera Leonforte ha inoltre maturato una significativa esperienza nel contenzioso amministrativo in materia di autorizzazioni di progetti di energia rinnovabile e di accesso ai relativi regimi di incentivazione, nonché di procedure di espropriazione per pubblica utilità e di appalti pubblici.
“Sono estremamente lieto e orgoglioso di poter contare sulla competenza, professionalità e esperienza di diritto amministrativo e ambientale di Andrea Leonforte.” – commenta l’Avvocato Lorenzo Parola, Responsabile del Dipartimento Energy di HSF in Italia – “In questo momento di energy transition e market parity è fondamentale poter contare su competenze distintive per la soluzione di problemi giuridici complessi e inediti al fine del buon esito delle operazioni e l’Avv. Leonforte le possiede al massimo livello. Il suo ingresso segue di pochi mesi l’arrivo di Simone Egidi nel banking e finance a coronamento e testimonianza di una practice ampia, in grado di assistere a tutto tondo i nostri Clienti nei loro progetti più innovativi”.
“E’ un onore per me entrare a far parte dello Studio e lavorare con il team di Lorenzo che è indubbiamente uno dei migliori in Italia per la profonda conoscenza dell’industry ed il possesso di expertise uniche nel mercato. Sono convinto che tali caratteristiche, unitamente ad un’eccellente competenza sugli aspetti regolamentari, siano fondamentali per assistere i Clienti nelle nuove sfide derivanti dall’evoluzione del mercato. Entrare in HSF mi permetterà di fornire assistenza ai clienti sulle operazioni più importanti, che spesso rappresentano i mandati più significativi del mercato”, ha concluso Andrea Leonforte.

Alvise Gastone Bragadin entra in La Scala come nuovo partner di diritto del lavoro

La Scala Società tra Avvocati annuncia l’ingresso tra i suoi partner di Alvise Gastone Bragadin, avvocato impegnato da oltre 10 anni negli ambiti del Diritto del Lavoro e delle relazioni industriali.

L’ingresso dell’Avvocato Bragadin rafforza ulteriormente l’area imprese di La Scala che nei mesi scorsi è stata potenziata con nuove practice e ingressi di rilievo.

L’arrivo di Bragadin e l’apertura al Diritto del lavoro confermano l’intenzione di La Scala di proporsi ai propri clienti come un interlocutore completo e capace di offrire servizi trasversali nella gamma delle attività specifiche per le imprese, e per le PMI in particolare, sia nelle esigenze ordinarie che straordinarie.

Bragadin ha maturato esperienze nella consulenza e nell’assistenza giudiziale in materia giuslavoristica e sindacale, assistendo in particolare aziende/datori di lavoro, in tutti gli ambiti relativi al lavoro subordinato e alle collaborazioni professionali, tra le quali le cause di impugnazione dei licenziamenti, le cause relative a demansionamento, mobbing e responsabilità solidale del committente. Si è occupato di ristrutturazioni aziendali, con attivazione di ammortizzatori sociali o riduzioni del personale, di operazioni di fusione o di trasferimento di aziende o rami aziendali e di rinnovo di contratti collettivi aziendali.

In precedenza, Bragadin ha fornito consulenza legale, contrattuale, in relazioni industriali e assistenza nei rapporti sindacali presso associazioni territoriali di Confindustria in Emilia Romagna: Confindustria Modena e Unindustria Bologna.

Bragadin, che entra con un team di due persone, lavorerà dall’ufficio di Bologna di La Scala, centro nevralgico della rete delle sedi centro-settentrionali dello Studio.

A partire da settembre 2019, La Scala Società tra Avvocati ha avviato un processo di ampliamento dei suoi servizi legali dedicati alle Imprese che ha portato alla costituzione di nuove practice e all’ingresso di professionisti come quello di Michele Massironi, specializzato nel diritto societario e commerciale internazionale, in qualità di responsabile del team Corporate. Sono state altresì avviate nuove practice: la prima dedicata ai crediti Utp, focalizzata sui “crediti problematici” e sul restructuring delle PMI, e coordinata da Niccolò Pisaneschi, entrato come “of counsel” nella sede di Milano; la seconda di diritto amministrativo affidata a Pierluigi Giammaria, esperto in diritto pubblico dell’economia.

 

Roberto Cappelli entra come name partner nello studio legale RCCD

Lo Studio RCCD annuncia l’ingresso dell’avvocato Roberto Cappelli in qualità di name partner dello studio legale, che cambia il proprio nome in RCCD Cappelli.

Roberto Cappelli, accompagnato in questa nuova avventura professionale da un team di professionisti di altissimo livello fra cui le socie Valentina Dragoni e Stefania Lo Curto, lascia dopo 9 anni la partnership dello Studio legale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners.

Considerato tra i migliori specialisti in Corporate ed M&A, Roberto Cappelli ha assistito società private e pubbliche e istituzioni finanziarie, italiane e straniere, nonché fondi di private equity, in materia di diritto societario. L’avv. Cappelli ha seguito alcune delle più importanti operazioni di fusione, scissione ed acquisizione, costituzione di joint ventures e ristrutturazioni degli ultimi anni.

“Sono felice di intraprendere nuova avventura” – ha commentato Roberto Cappelli – “con la prospettiva di avviare un nuovo modello di Studio integrato in grado di valorizzare le eccellenze e attrarre i migliori talenti garantendo qualità dell’offerta e servizi tailor-made. Ringrazio i nuovi Soci e sono convinto che con il contributo di tutti rafforzeremo ulteriormente lo Studio in Italia e all’estero”.

“Siamo entusiasti dell’arrivo di Roberto e del suo team” – hanno aggiunto i Soci fondatori dello Studio – “Dalla combinazione delle nostre professionalità nasce un nuovo Studio capace di rispondere al massimo livello qualitativo e in maniera perfettamente sinergica alla richiesta di assistenza in contesti sempre più sfidanti e sempre più caratterizzati dalla sovrapposizione e convergenza dei settori di intervento. È l’inizio di una nuova fase del cammino professionale di tutti noi, proiettato verso nuovi ambiziosi traguardi”.

Greenberg Traurig Santa Maria annuncia la nomina di tre nuovi counsel

Greenberg Traurig Santa Maria ha nominato Cinzia Merlo, Caterina Napoli e Davide Pozzoli nuovi Counsel dello studio, nell’ambito del percorso di crescita e di valorizzazione dei talenti contenuto nel Professional Development and Career Path varato a luglio per tutti i collaboratori.

“Cinzia, Caterina e Davide – dichiara Luigi Santa Maria, Co-Managing Partner di Greenberg Traurig Santa Maria – hanno maturato negli anni una significativa esperienza all’interno dello Studio, al quale si sono dedicati con impegno ed entusiasmo, ottenendo molteplici riconoscimenti da parte di clienti e colleghi. E’ un vero onore averli come compagni di squadra. Il loro ruolo comporta l’assunzione di nuove responsabilità sia per lo sviluppo delle attività dello Studio, sia sul fronte intero, quali figure di riferimento per la crescita e la formazione dei collaboratori: siamo certi che saranno dei bravissimi consiglieri e insegnanti”.

Cinzia Merlo si occupa di contenzioso civile e commerciale e di contrattualistica precontenziosa. Negli anni ha sviluppato una significativa esperienza in tema di contratti di appalto, agenzia, franchising, trasporto, nonché di azioni di responsabilità per mala gestio nei confronti di amministratori, sindaci e revisori, occupandosi altresì di contenzioso bancario e fallimentare.

Caterina Napoli si occupa prevalentemente di diritto bancario e finanziario, di finanza strutturata di operazioni finanziarie con flottante e immobiliari. Ha seguito diverse operazioni di emissioni obbligazionarie, cartolarizzazioni e finanziamenti, con primari istituti bancari italiani e internazionali e con fondi di investimento internazionali, così come in operazioni di smobilizzo di portafogli di crediti, anche vantati nei confronti di Enti Pubblici, prestando assistenza a primari intermediari finanziari.

Davide Pozzoli si occupa principalmente di contenzioso civile e arbitrale, sia nazionale sia internazionale. La sua attività si concentra in contenziosi commerciali di natura contrattuale ed extracontrattuale, cause riguardanti la proprietà intellettuale e la concorrenza sleale, nonché in procedimenti per il riconoscimento di sentenze e lodi arbitrali stranieri.

Pasquale Annicchiarico nuovo partner di Dentons per il white collar crime

Lo studio legale Dentons annuncia l’ingresso dell’avvocato penalista Pasquale Annicchiarico nel dipartimento di Litigation & Dispute Resolution, in qualità di partner e responsabile del White Collar Crime.

L’avvocato Annicchiarico, titolare per quasi 15 anni della omonima boutique di diritto penale con sedi a Milano e Taranto (città di origine del professionista), entra in Dentons per rafforzare il team di White Collar Crime dello Studio, portando con sé i senior associate Daniele Convertino e Carmine Urso.

Pasquale Annicchiarico è specializzato in diritto penale per l’impresa e vanta una significativa esperienza in reati della pubblica amministrazione. Ha rappresentato il Comune di Taranto in più di quaranta importanti processi penali sorti a seguito del dissesto dell’ente e ha assistito i vertici delle maggiori aziende pubbliche e private del territorio. Dal 2014 segue il Gruppo Riva come team leader e coordinatore, prima nei processi per reati ambientali a Taranto, tra cui il noto processo ILVA, poi nei processi societari a Milano, tra cui il processo per Bancarotta ILVA e RIVA Fire, definito in primo grado con sentenza di assoluzione perché il fatto non sussiste.

Federico Sutti, managing partner Italia di Dentons, ha dichiarato: “In un settore in crescita tendenziale Dentons ha voluto consolidare la propria presenza con un professionista di elevata seniority e riconoscibilità”.

Sara Biglieri, responsabile della practice italiana di Litigation & Dispute Resolution e dello Europe Litigation Group, ha aggiunto: “L’ingresso di un nuovo socio del calibro di Pasquale Annicchiarico e le ottime sinergie con le altre practice dello studio, già sviluppate con l’arrivo nel 2019 del socio penalista Matteo Vizzardi, ci consentono di rafforzare ulteriormente la nostra offerta in ambito penalistico, che unisce alla qualità di una assistenza da boutique l’efficienza di un team con competenze multidisciplinari”.

Pasquale Annicchiarico ha commentato: “L’ingresso in Dentons rappresenta per me un traguardo importante e lusinghiero. Il full service è, ormai, sempre più ricercato, specie dalla clientela di fascia alta, per i vantaggi legati alla razionalizzazione del tempo, alla circolarità delle conoscenze ed alla immediata valutazione multidisciplinare fornita nell’ambito di un unico contesto spazio temporale. Sono felice di unirmi ad una squadra che ha già prodotto ottimi risultati, con l’obiettivo di sviluppare un progetto innovativo che avrà certamente un significativo impatto nel segmento di mercato”.

Con l’arrivo dei nuovi professionisti sale a 21 il numero dei componenti della practice italiana di Litigation & Dispute Resolution di Dentons, dei quali 5 sono dedicati al White Collar Crime.

 

Romanelli entra nel dipartimento di financial intermediaries regulations di Legance

Marco Romanelli entra in Legance – Avvocati Associati come Responsabile del Dipartimento di Financial Intermediaries Regulations di Roma in coordinamento con Marco Penna.

Avvocato dal 2004, Marco Romanelli ha lavorato per oltre 15 anni con lo Studio Legale Carbonetti nelle aree banking e regulatory, fino al suo ingresso in Legance.
Marco vanta una consolidata e riconosciuta esperienza nel diritto e nella regolamentazione delle banche e degli intermediari finanziari, nonché nel contenzioso nelle medesime materie.

Presta regolarmente assistenza a banche e intermediari finanziari con particolare riferimento alle procedure autorizzative dinanzi alla Banca d’Italia e/o alla BCE relative alla costituzione di nuovi intermediari e ad operazioni straordinarie complesse e/o innovative; presta consulenza a organi sociali e prime linee dirigenziali di primari players del settore e ad opposizioni avverso sanzioni amministrative delle Autorità di Vigilanza.
Nella sua precedente esperienza, tra l’altro, ha coordinato il Fintech Lab dello studio con l’obiettivo di sviluppare soluzioni giuridiche innovative per i processi di digitalizzazione dei prodotti e servizi finanziari.
Insieme a Marco Romanelli fanno il loro ingresso in Legance, Giorgio Politano e Alberto Mozzi, già componenti del suo team.

Gim Legal continua la crescita interna: entra l’of counsel Antonella Boschi per la privacy

Continua la crescita interna di GIM Legal.

Dopo gli ingressi di Matteini, equity partner responsabile del real estate e di Carlo de Nitto Personè, of counsel già socio fondatore dell’omonimo studio legale e tributario di Lecce, lo studio annuncia l’ingresso, in qualità di of counsel, dell’Avv. Antonella Boschi, che andrà a rafforzare le competenze in materia di privacy dello studio.

L’Avv. Antonella Boschi è specializzata nelle questioni connesse alla disciplina della Privacy, GDPR e Data Protection (D.Lgs 30/06/2003 n. 196, RE 2016/679 – GDPR, D.Lgs n. 101/2018) e, inoltre, è un’esperta di Privacy nell’ambito di due diligence per l’acquisizione di società e di operazioni societarie straordinarie.

“Privacy e data protection rappresentano delle aree chiave per il tipo di attività svolta dallo studio. Per questo abbiamo pensato di rafforzare il nostro team con l’ingresso di Antonella che, grazie ad un’ampia expertise nel settore, porterà un importante vantaggio competitivo e arricchisce il nostro innovativo modello di consulenza” commenta Luigi Rizzi, Managing Partner dello studio.

“Questo nuovo ingresso dimostra ancora una volta come GIM Legal riesca ad attrarre professionisti esperti che sono in grado di rafforzare ed ampliare le competenze dei team attualmente presenti”, conferma Sergio Beretta, Operations Partner, “Antonella rappresenta un valore aggiunto per GIM Legal ed è la dimostrazione che lo Studio si sta espandendo in modo sistematico ma coerente con le necessità dei nostri clienti”.

Nadia Martini nominata partner di Rodl & Partner

Lo studio internazionale Rödl & Partner annuncia la nomina di un nuovo partner: si tratta di Nadia Martini, Head of Data Protection Italy nonché responsabile del team Cyber Security e Intellectual Property milanese.

Nadia Martini è avvocato iscritto all’Ordine degli Avvocati di Milano. Laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Milano, ha conseguito master e corsi di specializzazione in diritto della privacy e data protection, Information Technologies e Intellectual Property. Ha maturato la propria esperienza professionale presso primari Studi legali italiani ed internazionali, nonché in aziende leader di mercato.

Entrata in Rödl & Partner nel 2016, ha sviluppato e guida la practice di Data Protection in Italia, è inoltre responsabile del team Cyber Security e Intellectual Property milanese e si occupa in prima linea dello sviluppo della nuova service line di Digital Transformation dello Studio. Riveste il ruolo di Data Protection Officer per realtà primarie e presta assistenza e consulenza in favore di società italiane e multinazionali operanti in Italia ed all’estero.

Gitti and Partners: Sciaudone guida il nuovo dipartimento Antitrust

Gitti and Partners apre il nuovo dipartimento Antitrust guidato da Riccardo Sciaudone.

Sciaudone proviene dallo studio legale Delfino e Associati Willkie Farr & Gallagher LLP e ha maturato una significativa esperienza presso la Commissione europea. Nel 2018, è stato nominato membro dell’Advocacy Working Group all’interno dell’International Competition Network.

Il nuovo dipartimento Antitrust si aggiunge a quello Tax, guidato da Diego De Francesco (che ha visto anche da ultimo l’innesto del team di contenzioso fiscale guidato da Marco Ettorre) e Capital Market guidato da Vincenzo Armenio, che lo Studio ha recentemente costituito per rafforzare e completare la gamma di servizi legali offerti in modo integrato ai propri clienti nazionali e internazionali.

“Siamo particolarmente onorati e felici che una professionista dello spessore di Riccardo – hanno affermato Gregorio Gitti, Stefano Roncoroni e Vincenzo Giannantonio, membri del Comitato Esecutivo dello Studio – abbia deciso di unirsi a noi, apportando un contributo di eccellenza in un’area cruciale e delicata per le operazioni straordinarie seguite dallo Studio”. “Dopo l’ingresso di Riccardo, peraltro,” continuano i tre professionisti, “il nostro Studio continuerà la propria politica di crescita mirata ad attirare professionisti in grado di apportare valore aggiunto allo Studio e ai suoi Clienti”.

Scroll to top