Priorità alla continuità aziendale

La grande sfida per gli studi professionali, nel 2021, sarà affiancare l’impresa e supportarla nella continuità aziendale. Individuando, a braccetto con gli imprenditori, gli strumenti più idonei per una ristrutturazione finanziaria di medio lungo periodo. Lo afferma Valerio Chignoli, dottore commercialista e partner dello Studio BNC Berta Nembrini Colombini e Associati.

La pandemia ha posto le imprese di fronte a grandi sfide: quali sono secondo lei le principali normative e le criticità emerse nel 2020 nel suo settore di competenza?
Il 2020 si è caratterizzato per una serie di interventi normativi d’urgenza – Cura Italia, Liquidità, Rilancio, Semplificazioni, Ristori – che hanno interessato anche la finanza aziendale. Interventi volti a sostenere il tessuto produttivo e l’occupazione, “neutralizzando” temporaneamente gli effetti negativi della pandemia sia su imprese “sane” sia su realtà che già mostravano qualche segnale di squilibrio. Obiettivi che, grazie alla concessione di moratorie sul debito esistente e all’erogazione di nuova finanza, sono stati raggiunti ma che hanno determinato un incremento dell’indebitamento complessivo. A ciò si aggiungono: il differimento dell’entrata in vigore del nuovo codice della crisi d’impresa – prima prevista dal 15 agosto 2020 e ora slittata al primo settembre 2021 – e l’adattamento della normativa vigente alle esigenze dettate dal protrarsi della pandemia.

Quindi, quali saranno le evoluzioni in ottica 2021?
Tutti questi interventi normativi sono serviti a supportare la continuità aziendale che ora dovrà essere necessariamente mantenuta e preservata ed è in questo campo che dovrà orientarsi l’attività degli studi professionali nel 2021. Dobbiamo affiancare gli imprenditori, aiutandoli a individuare gli strumenti più idonei per una strutturazione e/o ristrutturazione finanziaria di medio – lungo periodo. Questo, nella piena consapevolezza che individuare precocemente una possibile situazione di crisi ne incrementa le probabilità di affrontarla e risolverla con successo.
Lo Studio BNC – che da sempre affianca alla consulenza fiscale, contabile e del lavoro, anche la consulenza in materia di finanza aziendale – ha per questo creato la Before Advisory srl, società che mette a fattor comune le forze di esperti in finanza d’impresa con quelle di consulenti strategici in ambito aziendale/industriale. Vogliamo dare agli imprenditori la possibilità di trovare un unico interlocutore che possa supportarli, con gli strumenti più idonei per ogni necessità. Operare nella finanza d’impresa per uno studio come il nostro, con focus sulle pmi e Mid Cap a base familiare, significa infatti essere al fianco degli imprenditori in tutte le fasi della vita aziendale, dallo studio delle migliori fonti di finanziamento per nuove iniziative al consolidamento e sviluppo di attività aziendali di successo, anche attraverso operazioni di M&A finanche con l’individuazione della migliore soluzione nelle fasi più critiche e/o patologiche.